20 ottobre 2011 / 15:53 / 6 anni fa

Borsa Milano accelera nel finale con banche, cala 3,8%

MILANO, 20 ottobre (Reuters) - La borsa di Milano, volatile nel terreno negativo fino al pomeriggio, accelera al ribasso nel finale, in un mercato nervoso in attesa del vertice europeo del fine settimana sulla crisi del debito nell‘area euro.

L‘azionario ha cominciato a scendere in modo deciso dopo la notizia stampa che il governo tedesco potrebbe chiedere un rinvio del vertice. . La notizia è stata poi smentita da fonti Ue e dal ministero delle Finanze austriaco . Fonti della coalizione del governo tedesco hanno infine dichiarato che dal vertice Ue di domenica non sarà presa nessuna decisione sulla leva finanziaria dell‘Efsf .

I trader parlano di mercato volatile, che attende rassicurazioni sulla crisi del debito.

Pesa il rendimento del Btp decennale, che tocca la soglia del 6%, massimo dal 5 agosto scorso, mentre lo spread con il Bund di analoga scadenza si allarga a 397 punti.

L‘indice benchmark chiude in calo del 3,78%. Scambi a circa 2,4 miliardi di euro. L‘indice europeo FTSEurofirst 300 segna -1,35%.

* Vendite sui bancari. INTESA SANPAOLO , UNICREDIT e MPS segnano ribassi fino al 10% circa.

POP MILANO , positiva per buona parte della seduta in vista dell‘assemblea di sabato che dovrebbe definire la governance della banca, perde oltre il 3%.

* ENI in rialzo, dopo un‘importante scoperta nel settore del gas offshore in Mozambico , la più grande mai fatta dal gruppo. Eni è operatore dell‘Area 4 con una partecipazione del 70%. Le altre società sono Galp Energia (10%), Kogas (10%) e ENH (10%, portata in fase esplorativa).

* In rialzo anche la controllata SAIPEM .

* Oggi positiva anche ANSALDO STS promossa da Goldman con un target a 9,2 euro.

* FIAT chiude negativa dopo il rimbalzo della prima parte della seduta. Il titolo ieri ha perso terreno, in controtendenza, sulle dichiarazioni dell‘ad Sergio Marchionne, ha parlato di mercato debole in Europa anche nel 2012 . “Fiat, in questa fase è una call sul Brasile”, dice un trader. “Per il gruppo sarà infatti cruciale l‘andamento dell‘economia nel Paese sudamericano”.

* Chiude in calo anche PIRELLI .

* STMicro perde poco più dell‘1%. Nokia , di cui è fornitore, ha registrato una perdita del trimestre inferiore alle previsioni .

* PRYSMIAN perde il 7% circa. Oggi è stata declassata a “neutral” da “buy” da Goldman Sachs con una riduzione del prezzo obiettivo a 13,7 da 16 euro.

* Sotto pressione anche DIASORIN che alla fine recupera dai minimi. Il titolo è stato venduto in modo aggressivo il giorno del taglio delle stime 2011 e della presentazione del piano industriale. Per Mediobanca, pesa il via libera della Food and Drug Administration a un sistema per il test della vitamina D di Siemens (SIEGn.DE).

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below