7 ottobre 2011 / 16:08 / 6 anni fa

Borsa Milano chiude rialzo, bene Eni, Intesa, Unicredit

MILANO, 7 ottobre (Reuters) - La borsa di Milano chiude in rialzo, in un mercato volatile che fa meglio delle altre piazze europee, sostenuto dai dati sull‘occupazione Usa più forti delle previsioni.

“Milano è meglio del resto d‘Europa perchè è stata penalizzata di più nei momenti di ribasso”, dice un trader.

“Ci sono acquisti significativi su Intesa, Unicredit ed Eni”, dice un altro. “Il resto è contrastato e volatile”.

I temi macro sono sempre gli stessi, la crisi del debito dell‘area euro e l‘andamento dell‘economia in Europa, ma anche negli Stati Uniti.

L‘indice FTSE Mib chiude in rialzo dell‘1,29%, l‘AllShare dell‘1,13% e il Mid Cap perde lo 0,62%. Volumi a 2,1 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è in rialzo dello 0,67%. Parigi sale dello 0,66%, Francoforte dello 0,54%.

* Tra le banche, toniche le big UNICREDIT e INTESA SANPAOLO con progressi del 4 e del 3% circa. Il settore europeo sale dello 0,5%. “Il discorso di ieri di Trichet ha ridato fiducia sulle banche in generale”, commenta un trader, sottolineando come i prezzi ai livelli attuali siano ancora molto bassi. Un altro è positivo su Intesa perchè già ricapitalizzata. “E’ quindi considerata una delle banche in Europa che non desta preoccupazione”, dice.

* Bene ENI (+3,5%). Secondo un trader il titolo è sostenuto dalle dichiarazioni di ieri dell‘AD Paolo Scaroni, secondo le quali gli impianti di idrocarburi del gruppo in Libia, incluso Elephant, non hanno subito danni, così come le linee di trasporto. Ieri Eni ha detto che prevede di tornare ai livelli di produzione pre-conflitto entro un anno.

* Sale anche POP MILANO (+4,3%) alla vigilia della scadenza per la presentazione delle liste per il consiglio di sorveglianza. “C’è molta speculazione”, osserva un operatore ricordando i recenti rialzi.

* Prosegue con un -3,9% la recente tendenza ribassista di POP EMILIA ROMAGNA , che era stata ben comprata in vista del suo inserimento nell‘indice FTSE Mib e ha iniziato a perdere terreno una volta entrata nel paniere.

* In evidenza, con un calo di oltre il 4%, FONDIARIA-SAI dopo il profit warning lanciato ieri sera a mercati chiusi. A causa dell‘andamento attuale dei mercati Fondiaria-Sai ritiene di non raggiungere l‘obiettivo 2011 di un utile netto sopra i 50 milioni di euro.

* TERNA , su cui Barclays ha alzato il giudizio a “overweight”, avanza del 3,1%. SAIPEM a sua volta beneficia della promozione a “overweight” da parte di JPMorgan e guadagna il 2,8%.

* Fuori dal paniere principale brilla ZUCCHI (in asta di volatilità con un balzo teorico di quasi il 15%) dopo che l‘accordo di ristrutturazione del debito bancario ha acquisito piena efficacia. “E’ una notizia molto importante, è una mossa propedeutica all‘aumento di capitale”, sottolinea Banca Akros in una nota.

* FALCK RENEW saliva del 7,5% prima della notizia dell‘interesse da parte di fondi del Nord Europa, ed ha chiuso speso negli scambi successivi, con un rialzo teorico 15%. L‘AD ha detto che alcuni fondi infrastrutturali britannici e scandinavi hanno chiesto informazioni dettagliate per rilevare quote di minoranza di centrali eoliche e solari di Falck Renew in Gran Bretagna, Francia, Spagna e Italia.

* Rialzo teorico del 12% per IT WAY . Quest‘ultima ha annunciato il rafforzamento di una partnership con Ibm che dovrebbe generare un fatturato aggiuntivo per 5 milioni di euro nei prossimi due anni.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below