7 ottobre 2011 / 10:44 / tra 6 anni

Borsa Milano volatile attende dati Usa, bene banche, giù FonSai

MILANO, 7 ottobre (Reuters) - La mattinata di Piazza Affari è volatile, in sintonia con l‘incertezza delle altre borse europee, ma nel complesso i mercati riescono a consolidare i forti guadagni della vigilia in attesa dei dati sul mercato del lavoro Usa di oggi pomeriggio.

A Milano in particolare si segnala la buona performance dei bancari, che sovraperformano un settore europeo oggi sotto tono. Il sentiment continua a beneficiare dell‘ottimismo per le mosse delle autorità europee a sostegno delle banche, ma il comparto stamani risente delle bocciature di Moody’s di alcuni istituti britannici.

Intorno alle 12,30 l‘indice FTSE Mib sale dello 0,05% - dopo aver oscillato tra -0,4% e +1,1% - l‘AllShare scende dello 0,08% e il Mid Cap dell‘1,08%. Volumi poco sopra i 900 milioni di euro.

Il futures sul FTSE Mib tratta intorno ai 15.200 punti.

Anche il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è poco mosso, con Parigi in calo dello 0,4% e Francoforte piatta. A Wall Street i futures sono in moderato ribasso.

* Tra le banche toniche le big UNICREDIT e INTESA SANPAOLO con progressi tra l‘1 e il 2%. Il settore europeo cede lo 0,2%. “Il discorso di ieri di Trichet ha ridato fiducia sulle banche in generale”, commenta un trader, sottolineando come i prezzi ai livelli attuali siano ancora molto bassi.

* Sale anche POP MILANO (+2%) alla vigilia della scadenza per la presentazione delle liste per il consiglio di sorveglianza. “Sul titolo di recente c’è molta speculazione”, osserva un operatore ricordando il balzo messo a segno dalle azioni in poche sedute.

* Prosegue con un -3% la recente tendenza ribassista di POP EMILIA ROMAGNA , che era stata ben comprata in vista del suo inserimento nell‘indice FTSE Mib e ha poi iniziato a perdere terreno una volta entrata nel paniere.

* In evidenza con cali tra il 4 e il 5% FONDIARIA-SAI e MILANO ASSICURAZIONI dopo il profit warning lanciato ieri sera a mercati chiusi. A causa dell‘andamento attuale dei mercati Fondiaria-Sai ritiene di non raggiungere l‘obiettivo 2011 di un utile netto sopra i 50 milioni di euro e per lo stesso motivo anche la controllata Milano Assicurazioni non raggiungerà il target.

* TERNA , su cui Barclays ha alzato il giudizio a “overweight”, avanza dell‘1,8%. SAIPEM a sua volta beneficia della promozione a “overweight” da parte di JPMorgan e guadagna l‘1,7%.

* Sul fronte negativo ANSALDO cede il 3,6%, TENARIS il 3,5%.

* Fuori dal paniere principale brilla ZUCCHI (in asta di volatilità con un balzo teorico di quasi il 15%) dopo che l‘accordo di ristrutturazione del debito bancario ha acquisito piena efficacia. “E’ una notizia molto importante, è una mossa propedeutica all‘aumento di capitale”, sottolinea Banca Akros in una nota.

* Rialzi teorici a due cifre anche per LE BUONE SOCIETA’ e IT WAY . Quest‘ultima ha annunciato il rafforzamento di una partnership con Ibm che dovrebbe generare un fatturato aggiuntivo per 5 milioni di euro nei prossimi due anni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below