27 settembre 2011 / 15:59 / tra 6 anni

Borsa Milano chiude forte con banche e energia, brilla Pop Milano

MILANO, 27 settembre (Reuters) - Seduta spumeggiante per Piazza Affari e per le altre borse internazionali, galvanizzate dalla speranza di una soluzione della crisi del debito della zona euro.

L‘azionario milanese è trainato da colossi energetici come Enel e Saipem e dalla forza dei bancari, guidati da Pop Milano dopo le prime indicazioni sulla nuova governance.

L‘indice Ftse Mib chiude in rialzo del 4,9%, sui massimi intraday. L‘AllShare avanza del 4,69% e il Mid Cap del 3,48%. Volumi nel finale per un controvalore di circa 2,7 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 guadagna il 4,3%. Decisamente tonica anche Wall Street.

* A livello europeo i bancari balzano del 6,5%. Sulla stessa onda a Milano i progressi di UBI , UNICREDIT , INTESA SANPAOLO . Fuori dal coro anche oggi POP EMILIA - entrata di recente nell‘indice FTSE Mib - che cede lo 0,8%.

* POP MILANO brilla con un rialzo superio al 12% dopo le prime indicazioni sulla nuova governance dell‘istituto, al vaglio del Cda odierno. Secondo una bozza del documento il consiglio di gestione avrà ampi poteri di indirizzo e strategia e sarà composto da manager con esperienza e indipendenti dalla banca. Il mercato - sottolinea un analista - festeggia la possibile soluzione raggiunta dopo mesi di lotte interne alla banca, che lascia maggiore spazio di manovra al management. Un trader parla di “situazione più rilassata” che potrebbe favorire l‘arrivo di Matteo Arpe, “notizia che sarebbe molto positiva”.

* Corre ENEL , che beneficia dello scongelamento dei rimborsi tariffari in Spagna. Tra petroliferi tonici in tutta Europa SAIPEM mette a segno un progresso oltre l‘8%.

* Buoni spunti per il risparmio gestito: MEDIOLANUM sale del 4,9%, AZIMUT di più del 6%.

* Al palo BULGARI , prossima al delisting dopo il successo dell‘Opa di Lvmh . In calo PARMALAT (-0,8%).

* Tra le small e mid cap, RDB vola con un +20%. Ieri il Cda ha approvato il piano di risanamento, che prevede un aumento di capitale riservato ad Alias per 15 milioni.

* Sprint anche per MOLMED (+6,6%) che ha presentato nuovi dati clinici relativi a quattro studi del farmaco antitumorale NGR-hTNF. Non si arresta la corsa di ARKIMEDICA che archivia la seduta con un +43,8%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below