21 settembre 2011 / 15:49 / tra 6 anni

Borsa Milano chiude sui minimi, pesanti Fiat e Mediaset

MILANO , 21 settembre (Reuters) - Piazza Affari archivia in ribasso una seduta nervosa e volatile, condizionata in tutta Europa dall‘incertezza sull‘esito della riunione della Federal Reserve, soprattutto per quanto riguarda possibili nuovi piani per stimolare l‘economia.

“Siamo in attesa della Fed e di news sul fronte della Grecia”, sintetizza un operatore.

L‘indice FTSE Mib chiude in calo dell‘1,65%, sui minimi intraday, l‘Allshare perde l‘1,37%, il MidCap invece si limita a un -0,15%. Volumi nel finale ancora piuttosto contenuti, pari a un controvalore di circa 1,9 miliardi di euro.

Il benchmark paneuropeo Ftseurofirst 300 arretra dell‘1,8% mentre gli indici di Wall Street sono contrastati.

* Andamento opposto rispetto a ieri per i titoli della galassia Fiat: oggi è FIAT che cede oltre il 6% dopo il balzo della vigilia, penalizzata da Moody’s che ha tagliato il rating a BA2 con outlook negativo. FIAT INDUSTRIAL segna, invece, un rialzo superiore al 3% grazie alla conferma degli obiettivi per Iveco e per il settore delle macchine agricole. L‘indice auto europeo scende del 3,3%.

* Pesante MEDIASET , sempre sensibile ai momenti di incertezza sulle sorti politiche di Berlusconi, azionista di riferimento del gruppo. Le azioni lasciano sul terreno più del 5% in un panorama in cui, osserva un operatore, crescono le pressioni per un passo indietro del capo del governo. Un analista vede invece il movimento come una reazione al balzo di oltre il 3% della vigilia e sottolinea che “il titolo è talmente compresso che un impatto delle dimissioni di Berlusconi sarebbe improbabile”.

* Generalmente deboli le banche in un comparto europeo che perde l‘1,7%. INTESA SP e UNICREDIT mostrano ribassi nell‘ordine di tre punti percentuali, MEDIOBANCA , che oggi ha dato i risultati annuali, scende di oltre il 3% e BANCO POPOLARE è il peggiore tra gli istituti del paniere principale con un -4% circa.

* Tra i pochi titoli positivi IMPREGILO guadagna quasi il 2%.

* Quanto ai titoli minori, MONTI ASCENSORI perde più del 4% penalizzata dal rosso registrato nel semestre, mentre mettono a segno rialzi a due cifre ARKIMEDICA (+17%) e SOPAF (quasi +15%).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below