20 settembre 2011 / 10:34 / 6 anni fa

Borsa Milano sale nonostante S&P, rimbalzano le banche

MILANO , 20 settembre (Reuters) - A Piazza Affari indici in cauto rialzo in un mercato che sembra avere digerito il colpo del declassamento del rating sul debito italiano annunciato nella notte da Standard & Poor‘s, perché già espresso nei titoli che hanno raggiunto prezzi da saldo.

Secondo i trader “il declassamento è già nei prezzi con un giudizio pesante sulla situazione italiana che non sorprende più di tanto”, dice uno di loro. A preoccupare è l‘outlook di S&P’s che resta negativo, aggiunge. “A questi prezzi da saldo, titoli da vendere ce ne sono pochi”.

Anche lo spread fra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi a dieci anni che, in avvio di seduta, aveva sfiorato i 400 punti base, è sceso a 391. “Lo spread già prezzava il dowmgrade e quindi lo scossone tutto sommanto non è stato eccessivo”, dice Alessandro Giansanti, strategist di Ing.

A questo punto i mercati attendono la nuova puntata sugli aiuti alla Grecia che rischa il default con la conference call fra il ministro alle finanze greco e gli ispettori della Ue e dell‘Fmi alle 19 di oggi.

Intorno alle alle 12,20 l‘indice FTSE Mib sale dell‘1,53%, l‘Allshare dell‘1,37%. L‘indice paneuropeo Ftseurofirst 300 avanza dell‘1,54%. I futures su Wall Street indicano un avvio positivo per le borse americane.

Sul fronte dei singoli titoli, sostenute le banche. Bene le popolari, come il BANCO POPOLARE in salita di oltre il 2%. INTESA SP ISP.Mi avanza di circa il 2% mentre UNICREDIT sale del 2,2%. “Questi titoli hanno oramai raggiunto livelli da saldo, mentre su Unicredit si ragiona sulle diverse ipotesi di rafforzamento del capitale che non siano solo quelle di un aumento”, osserva un broker. Lo stoxx delle banche europee sale dello 0,9%.

Fra gli industriali, tiene FIAT , mentre è in netto calo FIAT INDUSTRIAL che cede l‘1,4%, nonostante ieri l‘Ad, Sergio Marchionne, abbia sottolineato che il mercato delle macchine agricole sarà in forte crescta nei prossimi anni.

Rimbalza FINMECCANICA (+2%) dopo il netto calo di ieri.

Cauto rialzo per il settore energia, mentre cedono AUTOGRILL e DIASORIN .

Quanto ai titoli minori, andamento curioso per i titoli delle società di calcio: La JUVENTUS , prima in classifica, anche oggi soffre in Borsa con un calo di oltre il 5% dopo l‘annuncio di ieri di un rosso maggiore nell‘esercizio chiuso al 30 giugno, mentre la LAZIO , in fondo alla classifica di A, è in cima a quella di Borsa con il titolo sospeso al rialzo, segnando un balzo teorico dell‘11,9%. (Giancarlo Navach)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below