19 settembre 2011 / 08:14 / 6 anni fa

Borsa Milano peggiora, male banche, giù Finmeccanica, Stm

MILANO, 19 settembre (Reuters) - Avvio di settimana all‘insegna del segno meno a Piazza Affari penalizzata sempre dai timori legati alla crisi del debito in Europa, alla luce anche della difficile situazione in Grecia con la nuova richiesta della troika di accelerare sulle misure di austerity.

“E’ da mesi che si va avanti in questa situazione sulla crisi greca. Ogni leader Ue dice la sua. E’ difficile parlare di mercati, sono numeri”, così un trader sintetizza l‘ennesimo scivolone dei mercati oggi.

L‘indice FTSE Mib cede il 2,08%, l‘Allshare il 2,19%, mentre l‘indice benchmark europeo FTESEurofirst arretra dell‘1,8%. Pesanti tutte le borse europee.

* Particolarmente colpite le banche - in Europa lo stoxx cede il 2,8% - INTESA SP ISP.Mi perde il 2,5%, UNICREDIT lo 0,35%. A partire da oggi le due banche escono ufficialmente dall‘indice europeo delle blue chip STOXX 50 , come già reso noto a inizio settembre.

* Giù anche POP EMILIA in calo del 2,6% nel giorno in cui fa il suo ingresso nel paniere dei titoli che fanno parte dell‘indice Ftse-Mib, al posto di Ansaldo , penalizzata dalle vendite dopo che il titolo bancario era stato comprato nei giorni scorsi per essere inserito nei portafogli dei fondi.

* Pesanti le società industriali, oltre al calo della galassia FIAT (-2,5%), spicca il ribasso del 6,9% di FINMECCANICA : venerdì scorso si è dimesso Salvatore Metrangolo, consigliere di amministrazione della Seicos e presidente della Sistemi di software integrati (Ssi) del gruppo dopo essere rimasto coinvolto nell‘indagine di Bari su un giro di escort che coinvolge Silvio Berlusconi. Le dimissioni seguono quelle del giorno prima del direttore commerciale.

* Male anche STM che cede il 4,4%. In un‘intervista al Wsj, il presidente e AD, Carlo Bozzotti, ha detto che la priorità per la società è di realizzare fusioni e acquisizioni al di fuori dell‘Europa.

* Giù JUVENTUS con un ribasso di oltre l‘8% dopo l‘annuncio della chiusura dell‘esercizio 2010-2011 con un peggioramento del rosso.

* Fra i minori svetta, invece, sempre il balzo di GAS PLUS , sospesa al rialzo con un teorico di 4,23 euro (+7,09%).

Giancarlo Navach

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below