5 dicembre 2008 / 10:51 / tra 9 anni

Borsa Milano zavorrata da oil, Enel e banche, sale Parmalat

MILANO, 5 dicembre (Reuters) - Piazza Affari si conferma in territorio negativo a metà mattinata. Secondo i trader, volatilità e bassi volumi contraddistinguono anche oggi gli scambi e non si evidenziano grandi storie.

Intorno alle 11,30 lo S&P/Mib lascia sul terreno l‘1,88%, dopo essere arrivato a perdere il 2% circa; il Mibtel perde l‘1,73%, mentre i listini del Vecchio Continente (DJ Stoxx 600) sono in calo dell‘1,65%.

“I volumi sono bassi, è un mercato fatto di venditori”, commenta un trader.

Gli scambi sono pari a circa 453 milioni di euro.

“C’è attesa per i dati americani e ci si aspetta l‘ennesima erosione sul mercato del lavoro”, sottolinea un altro operatore. Oggi sono in agenda le statistiche sui nuovi occupati statunitensi nei settori non agricoli per il mese di novembre. La previsione degli analisti interpellati da Reuters è di un calo degli occupati di 340.000 unità.

* Il ritracciamento del greggio - attualmente vicino ai minimi degli ultimi quattro anni - continua a penalizzare i titoli petroliferi con ENI (ENI.MI), TENARIS (TENR.MI) e SAIPEM (SPMI.MI) che cedono tra il 3,3% e il 4,7% mentre il Dj Stoxx europeo lascia sul campo quasi cinque punti percentuali.

* Resiste in territorio positivo PARMALAT (PLT.MI) che oggi, secondo una fonte vicina all‘azienda, riunisce un cda straordinario. Secondo i quotidiani, il consiglio dovrebbe scegliere il nuovo direttore generale.

* Perdite inferiori all‘indice per TELECOM ITALIA (TLIT.MI). Oggi si riunisce il cda della holding Telco che, secondo fonti finanziarie, dovrebbe deliberare l‘impegno dei soci - esclusi i Benetton - a un finanziamento intorno ai 300 milioni di euro.

* Sotto pressione - come nel resto del Vecchio Continente (-3%) - anche le utility. ENEL (ENEI.MI) zavorra l‘indice cedendo oltre il 2% a nuovi minimi dell‘anno di 4,23 euro. Deutsche Bank ha declassato il titolo a “sell” da “buy” con un prezzo obiettivo di 4 euro.

Più pronunciate (-5%) le vendite su EDISON EDN.MI, che oggi aggiorna sul piano industriale 2009-2014.

* Bancari ancora oggi al palo con l‘eccezione di INTESA SANPAOLO (ISP.MI) che guadagna - in controtendenza rispetto all‘indice e rispetto al comparto europeo - un abbondante punto percentuale. “Non è niente di più di un rimbalzo tecnico”, spiega un trader.

Segnali di tenuta anche da MEDIOBANCA (MDBI.MI), mentre torna ad indossare la maglia nera BANCO POPOLARE BAPO.MI (-4% circa).

* Debole anche FIAT FIA.MI: secondo un operatore “pesa la brutta notizia delle immatricolazioni in Brasile”, calate del 23,6% in un mercato dell‘auto sceso nel paese del 25,7%.

Sotto pressione anche gli editoriali come L‘ESPRESSO ESPI.MI, reduce da numerose seduta in denaro, e MEDIASET (MS.MI).

* SEAT PG PGIT.MI fa leggermente meglio dell‘indice. “Hanno confermato che intendono procedere all‘aumento di capitale”, fa notare un operatore. In una nota l‘editore di pagine gialle ha chiesto al principale creditore, Royal Bank of Scotland una maggiore flessibilità anticipando che, se la propria richiesta fosse accolta, potrebbe valutare un aumento di capitale da 200 milioni di euro.

* Tra i titoli minori AEDES (AEDI.MI) riapre in forte rialzo dopo l‘approvazione dell‘offerta del gruppo Amenduni e di Isoldi Immobiliare in relazione ad un aumento di capitale da 150 milioni per cassa.

* Anche IT HOLDING ITH.MI si segnala fra i titoli migliori sul listino milanese. Un analista afferma che a sostenere il titolo sono, non solo speranze di partnership, ma anche dell‘ingresso di un socio nell‘azionariato. E’ attualmente in corso un cda con all‘ordine del giorno “ipotesi di operazioni straordinarie”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below