5 agosto 2008 / 09:00 / tra 9 anni

Borsa Milano in rialzo 2% con bancari, giù energetici,corre Seat

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Seduta in forte rialzo per Piazza Affari che, sostenuta dal rimbalzo dei titoli bancari, amplia i guadagni sino al 2%, registrando la migliore performance in Europa.

Il ritorno delle quotazioni del greggio sotto l‘area 120 dollari al barile ha alimentato un certo ottimismo tra gli investitori, infliggendo però un duro colpo agli energetici.

“La chiave è il petrolio. Anche se l‘America ha chiuso male, aiuta il greggio sotto l‘area 120 dollari il barile”, dice un trader, citando tra gli altri fattori propulsivi della giornata i risultati più solidi del previsto di società bancarie, come SocGen (SOGN.PA) e legate ai consumi, come ADIDAS ADSG.DE.

A risollevare il morale del mercato anche la dimostrazione che ci siano ancora società che vogliono comprare, dopo che Swiss Re RUKN.VX ha annunciato l‘acquisizione delle attività assicurative di Barlcays (BARC.L).

Intorno alle 10,45 l‘S&P/Mib .SPMIB, dopo aver a accelerato sino a oltre il 2%, segna un progresso dell‘1,97%. Il Mibtel .MIBTEL sale dell‘1,44%. Più contenuti i guadagni dell‘AllStars .ALLST (+0,51%). Volumi per circa 845 milioni.

* Banche in gran spolvero, con INTESA SANPAOLO (ISP.MI), MEDIOLANUM MED.MI, POP MILANO PMII.MI, UBI BANCA (UBI.MI) e MEDIOBANCA (MDBI.MI) che mettono a segno rialzi compresi tra il 3,5% e il 4,8%.

* Bersagliati i petroliferi, con ENI (ENI.MI) e SAIPEM (SPMI.MI) che cedono lo 0,76% e il 2,6% rispettivamente. “Se si inverte il trend dell‘oil, potrebbe farlo velocemente. Non mi stupirei di vedere i finanziari salire e i petroliferi scendere”, osserva un operatore, citando il pericolo che la “bolla petrolifera” si sgonfi. L‘indice di settore .SXEP lascia sul campo il 2,14%.

* Forte rimbalzo di FIAT FIA.MI (+3,52%).

* Si conferma in cima al paniere principale SEAT PGIT.MI, favorito anche oggi dalle parole dell‘AD Luca Majocchi, che in un‘intervista al Corriere domenica ha confermato i target 2008 e al contempo fatto rientrare le voci circa una sua possibile uscita.

* Tra i comparti si riscattano cementiferi e lusso, dopo i ribassi della vigilia. LUXOTTICA (LUX.MI) guadagna lo 0,73%, BUZZI (BZU.MI) e ITALCEMENTI ITAI.MI mettono a segno rialzi del 2,8% e 3% rispettivamente.

* Al palo gran parte delle utility. A2A (A2.MI) e TENARIS (TENR.MI) lasciano sul campo rispettivamente l‘1% e l‘1,6.

* Tra gli altri titoli molto richiesti LOTTOMATICA LTO.MI e STM (STM.MI), che estendono i guadagni oltre il 3%.

* Timido il rimbalzo di TELECOM ITALIA (TLIT.MI) dopo i recenti cali. Il titolo sale dello 0,54%. Comprata PIRELLI PECI.MI nel giorno della pubblicazione dei risultati trimestrali.

* Fuori dal paniere principale, PIRELLI RE (PCRE.MI) dopo un avvio in calo di circa quattro punti percentuali, riesce a contenere parzialemente le perdite (-1,16%). Sul titolo pesano i dubbi, evidenziati ieri, circa il raggiungimento degli obiettivi 2008.

“Il titolo era già stato massacrato e ieri i risultati sono stati brutti. I real estate stanno subendo a causa del crollo dei volumi. Anche se i prezzi reggono, un mercato che non fa transazioni è la cosa peggiore per loro, che guadagnano se ci sono attività”, è il commento di un operatore.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below