5 settembre 2008 / 09:57 / 9 anni fa

Piazza Affari estende calo in linea Europa, giù banche e oil

MILANO, 5 settembre (Reuters) - Borsa Milano estende le perdite dell‘avvio, travolta come il resto d‘Europa da un‘ondata di vendite su tutti i settori.

“Nessuno si salva e le poche notizie positive sono oscurate dal riaffacciarsi di timori sulla crescita economica”, commenta un trader.

Alle 11,30 l‘indice S&P/Mib .SPMIB cala dell‘1,08%,il Mibtel .MIBTEL dell‘1,12% e l‘Allstars .ALLST dello 0,85%. Volumi a 1,4 miliardi di euro.

* In un listino tinto di rosso, spiccano i ribassi di banche e assicurazioni, tartassate anche in Europa sui timori di crescita economica innescati dalle parole di ieri della Bce. Entrambi gli indici settoriali del DJ Stoxx .SX7P .SXIP cedono l‘1,59%. Tra le blue-chip, pesante MEDIOBANCA (MDBI.MI) con un calo di circa il 2%; ribassi di oltre un punto percentuale per UNICREDIT (CRDI.MI), FONDIARIA-SAI FOSA.MI e MPS (BMPS.MI); perdite più deboli per ALLEANZA ALZI.MI e UBI BANCA (UBI.MI). Quasi piatta INTESA SANPAOLO (ISP.MI).

* Girano in rosso le società legate all‘andamento del petrolio e del gas in coda a un nuovo calo del prezzo del greggio. SAIPEM (SPMI.MI) perde il 3,2%, TENARIS (TENR.MI) il 2,81%, ENI (ENI.MI) l‘1,44% e SNAM RETE GAS (SRG.MI) l‘1,4%. Male anche, nel settore dell‘energia, ENEL (ENEI.MI), in ribasso dell‘1,31%. In lieve progresso A2A (A2.MI) (+0,32%).

* FIAT FIA.MI, che ieri ha terminato con una flessione di oltre il 5%, lascia sul terreno l‘1,97% a 10,48 euro. Secondo un operatore, “ancora pesa il dato sulle vendite in Brasile”.

* Tra gli industriali FINMECCANICA SIFI.MI cala dell‘1,4%. PRYSMIAN (PRY.MI) si mangia tutto il guadagno della partenza, dimenticando così le parole di fiducia pronunciate dall‘AD in un‘intervista a Bloomberg Television, ripresa oggi da F&M. Il manager aveva stimato una crescita delle vendite in Cina del 50% entro il 2010.

* Ennesimo calo per STM (STM.MI), che cede oltre il 3% dopo aver perso ieri il 5,51%. La società di semiconduttori accusa anche il taglio del rating a “sell” da “neutral” da parte di Ubs. A livello europeo .SX8P i tecnologici arretrano dell‘1,42% in scia alla brutta chiusura di ieri del Nasdaq.

* Tra le società minori il gruppo immobiliare AEDES (AEDI.MI) viaggia in ribasso del 6%. Sospesa l‘omologa IPI AIMI.MI (-14,29% teorico), rientrata ieri in contrattazione dopo quattro mesi di sospensione. Sul fronte degli acquisti, si segnala AMPLIFON (AMPF.MI), ancora in crescita del 3,68%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below