4 novembre 2008 / 12:29 / tra 9 anni

Borsa Milano consolida guadagni,forte Unicredit, ripiega Tiscali

MILANO, 4 novembre (Reuters) - In una seduta serena e dal sentiment positivo Piazza Affari intensifica il movimento di recupero, ponendosi alla testa delle altre borse europee.

Il mercato sfrutta la ritrovata tranquillità per ragionare su alcune valutazioni espresse dal mercato dopo i recenti forti ribassi, riprendendo in mano i temi più penalizzati.

“In assenza di notizie specifiche si cerca di tornare su temi più massacrati recentemente e in particolar modo su qualche utility e banca”, sottolinea un trader.

Alle 13,10 l‘indice S&P/Mib .SPMIB sale del 3,3%, il Mibtel .MIBTEL del 3,06% e l‘AllStar .ALLST dell‘1,98%. Volumi pari a 1,1 miliardi di euro.

L‘indice di riferimento delle borse europee FTSEurofirst .FTEU sale del 2%, mentre viaggiano in terreno positivo i futures sugli indici di Wall Street con rialzi intorno a due punti percentuali.

* Ancora forte A2A (A2.MI) regina del listino principale con un rialzo di oltre il 9% e volumi vivaci.

Secondo i trader a fare scattere gli acquisti su un titolo fortemente penalizzato sono i prezzi da saldo delle azioni e le speculazioni relative alle difficoltà sulla governance duale per la continua lite fra i due soci di riferimento, i comuni di Milano e Brescia.

“Si tratta essenzialmente di un rimbalzo sui fondamentali sacrificati. Il titolo tratta con multipli a sconto rispetto alle società comparabili del settore”, sottolinea un analista di una banca d‘affari straniera.

Sempre tra le utility da segnalare il buon rialzo di ENEL (ENEI.MI) (+4,5%) a fronte di un settore europeo che guadagna l‘1,7%.

* Tra i bancari scatta UNICREDIT (CRDI.MI) (+7,6%). Anche questo titolo è particolarmente sacrificato recentemente e che “sfrutta il rimbalzo di alcuni titoli finanziari europei”, osserva un trader che non vede notizie specifiche che possano spingere il titolo.

* Restano più indietro le pur toniche POP MILANO PMMIlMI, MPS (BMPS.MI) e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) con rialzi attorno al 3%.

* Acquisti basati su valutazioni a sconto sarebbero anche alla base del rialzi di SEAT PGIT.MI (+5,66%) mentre tra i telefonici FASTWEB FWB.MI avanza del 5,5%.

* FIAT FIA.MI (+4,3%) conferma la buona seduta, in decisa controtendenza rispetto al settore auto europeo (Stoxx -1,4%) all‘indomani dei dati sulle immatricolazioni di ottobre che hanno mostrato per il Lingotto un calo inferiore al mercato e una crescita della quota di mercato.

* Tra gli altri industriali bene PRYSMIAN (PRY.MI), mentre nel lusso svetta BULGARI BULG.MI in rialzo di oltre il 6%.

* In fondo all‘indice S&P/Mib ancora LOTTOMATICA LTO.MI (-1,6%), mentre è piatta MEDIASET (MS.MI)

* Inverte la marcia TISCALI (TIS.MI), congelata al ribasso dopo i forti guadgani iniziali sulle attese per la cessione della controllata britannica.

* Nel resto del listino continuano anche oggi gli acquisti sulle IFIL IFLI.MI (+3,79%) soprattutto sulla versione risparmio IFIr.MI (+10,8%) in un mercato che specula sulla fusione con IFI IFPI_p.MI (+2,9%) dopo che gli azionisti privilegiati Ifi hanno manifestato i loro dubbi sull‘operazione.

* Sospesa al rialzo AEDES (AEDI.MI) (teorico +20%). La società ieri ha comunicato che sta definendo un incontro con gli istituti di credito per presentare i nuovi termini della proposta Sopaf.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below