4 marzo 2009 / 12:19 / tra 9 anni

Borsa Milano conferma rally in attesa segnali positivi da Usa

MILANO, 4 marzo (Reuters) - Piazza Affari conferma il rimbalzo dell‘avvio sostenuta dall‘analogo movimento delle borse europee e dagli scambi positivi dei futures su Wall Street che indicano una partenza in rialzo.

In assenza di nuovi segnali per un recupero più solido dei mercati azionari l‘operatività si concentra sulla ricerca di occasioni di acquisto ma con scarsi volumi, sottolineano gli operatori.

Tentano di seguire l‘onda dei rimbalzi i titoli del comparto bancario, mentre è più convincente il recupero degli industriali come Fiat. Scivola Impregilo sulla nuova tegola giudiziaria che si è abbattuta sulla società.

“Servono nuovi segnali affinchè il rimbalzo possa convincere. In particolare è necessario che a Wall Street l‘indice S&P 500 riesca a tenere i 700 punti oggi e a chiudere in positivo”, commenta un trader.

Alle 13,10 circa l‘indice S&P/Mib .SPMIB è in rialzo dell‘1,56%, il Mibtel .MIBTEL dell‘1,38% mentre l‘AllStar .ALLST avanza dell‘1%. Volumi per circa 850 milioni di euro.

Il benchmark europeo Stoxx 600 segna un guadagno del 2%

* Prosegue la volata FIAT FIAT.MI (+9%) sulla scia dei recenti dati sulle immatricolazioni di febbraio - in calo ma inferiore al mercato - e dalla raccolta di ordini e di un rimbalzo generale del settore in Europa (Stoxx +5%)

Il titolo “beneficia anche di attese sulla chiusura dell‘intesa con Chrysler”, aggiunge un trader ricordano che l‘AD sarà nei prossimi giorni in Usa per proseguire le trattative con le autorità federali.

* Si comportano bene gli energetici con TENARIS TNR.MI in rialzo del 7% e SAIPEM (SPMI.MI) di oltre il 4%.

* Balza Geox (GEO.MI) (+3,7%) dopo i positivi risultati dell‘anno e la conferma del dividendo.

* Al contrario “la scarsa attesa sui risultati e dividendo” di PARMALAT (PLT.MI) penalizza il titolo, in discesa del 3,7% circa, sostiene un trader.

* Il migliore tra i big bancari è INTESA SANPAOLO (ISP.MI) a +3% mentre UNICREDIT (CRDI.MI) resta indietro a +1,6%.

Quest‘ultimo titolo “non convince, nonostante le rassicurazioni di Profumo sulla situazione nell‘Est Europa, come si puù vedere dalla sottoperformance rispetto a Intesa Sanpaolo”, evidenzia un operatore.

* In fondo al paniere principale si conferma la pressione in lettera su AUTOGRILL (AGL.MI) in calo del 6% circa, mentre IMPREGILO IPGI.MI cede l‘8,7% sulla scia delle notizie relative alla condanna dei vertici di Cavet, il consorzio controllato per il 75% dalla società di costruzioni.

* Ben comprata LOTTOMATICA LTO.MI (+4%) dopo che Deutsche Bank ha avviato la copertura sul titolo con “buy” e target a 16,5 euro. In una nota la banca sottolinea che la società appartiene a un settore resistente in condizioni difficili di mercato, con caratteristiche difensive.

* Fuori dall‘indice S&P/Mib molto pesante ACEA (ACE.MI) (-10,4%) dopo l‘annuncio delle dimissioni dell‘AD Andrea Mangoni.

* Forte BANCA ITALEASE BIL.MI (+6%) sulle attese del delisting che secondo il Sole 24 ore potrebbe essere annunciato già nel prossimo fine settimana.

* PININFARINA (PNNI.MI) sale del 13% dopo che il finanziare francese Vincent Bollore ha ribadito oggi che potrebbe considerare di aquisire una partecipazione nella società di design automobilistico, se questa avesse bisogno di un partner industriale, e che potrebbe valutare il progetto quest‘anno.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below