4 agosto 2009 / 08:54 / tra 8 anni

Borsa Milano in negativo su realizzi giù Fiat, Eni, bene Tiscali

MILANO, 4 agosto (Reuters) - Seduta di realizzi a Piazza Affari, almeno per questa prima parte della giornata. I mercati sono comunque sui massimi da nove mesi in un‘altra giornata contrassegnata delle trimestrali, come quella di Unicredit (CRDI.MI), attesa nel pomeriggio.

Alle 10,45 l‘indice Ftse Mib .FTMIB scende dello 0,62%, il Ftse All Share .FTITLMS dello 0,62%. L‘indice Ftse Mid Cap FTITMC arretra dello 0,58%.

“Per ora i mercati vanno verso una seduta di consolidamento con lievi prese di profitto”, osserva un trader.

* Passano in negativo le banche con Unicredit che cede lo 0,7%, mentre è positiva INTESA SP (ISP.MI) (+0,67%) dopo l‘annuncio della cessione del 50% di Findomestic a Bnp Paribas in due tranche.

* Deboli gli assicurativi, così come gli energetici. ENEL (ENEI.MI) cede lo 0,33%, mentre è più pesante ENI (ENI.MI) con un -1,03%. Sul titolo pesa sempre il taglio della cedola interim del 23% annunciato a sorpresa venerdì scorso che, anche oggi, ha portato ad altre riduzioni nel prezzo obiettivo del titolo da parte dei broker. Per Exane il prezzo obiettivo del titolo della società petrolifera passa a 19 euro con una raccomandazione di “neutral”, mentre Rbs ha portato il target a 20 euro da 23,7 euro precedente, con la raccomandazione di “Buy”.

* Partita forte, ripiega PRYSMIAN (PRY.MI) (-1,77%) dopo la semestrale di ieri sopra le attese. “Un ribasso difficile da spiegare soprattutto alla luce dei report positivi di oggi”, osserva un trader. Cheuvreux ha portato il titolo a “selected list” da “outperform”, mentre Natixis ha alzato il prezzo obiettivo a 13 euro da 11, con la raccomandazione di “add”.

* Balzo di TISCALI (TIS.MI), in salita del 6,09% con gli operatori che non trovano una spiegazione.

* Per contro MARIELLA BURANI MBFG.MI perde il 7%%. Ieri la società ha confermato di avere allo studio un piano per rinegoziare il debito con l‘ipotesi di un aumento di capitale fino a 50 milioni di euro. Oggi un quotidiano scrive che il gruppo è sotto inchiesta per aggiotaggio e falso in bilancio. Su questa notizia non è stato possibile avere un commento dal gruppo. Exane ha tagliato il prezzo obiettivo del titolo a 1,6 euro da 4,2.

* FIAT FIA.MI scende l‘1,7% a 8,19, dopo il balzo di ieri sulle attese dei dati delle immatricolazioni di auto in Italia. Il settore europeo delle auto cede il 2%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below