4 febbraio 2009 / 12:28 / tra 9 anni

Borsa Milano rallenta il passo in attesa Usa, deboli tlc

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari rallenta il passo ma rimane tonica grazie alla spinta di auto e energia, in attesa di maggiori indicazioni direzionali dall‘avvio di Wall Street.

“E’ un piccolo rimbalzo ma al momento di scarsa portata. C’è ancora molta incertezza sul proseguimento del rally”, commenta un trader.

Attorno alle 13,00 l‘indice S&P/Mib .SPMIB segna un rialzo dello 0,85%, il Mibtel .MIBTEL dello 0,82%, mentre l‘AllStars .ALLST è piatto. Volumi per poco meno di 800 milioni di euro.

Milano in linea con l‘Europa (indice DJ Stoxx 600 +0,7%), mentre a Wall Street i futures sugli principali indici sono poco mossi.

* Brilla FIAT FIA.MI (+6,2%) dopo le dichiarazioni del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, relative al varo a breve di un pacchetto di aiuti “rilevanti” a favore del settore auto. Aiuta anche l‘inserimento del titolo del Lingotto nella “Analyst Europe 1 List” di Merrill Lynch.

“A tutto questo si aggiunge che tecnicamente il titolo ha rotto ieri la resistenza di 3,90 euro”, dice un trader.

L‘annuncio sugli aiuti anche al settore della componentistica aiuta BREMBO (BRBI.MI) (+4,2%) e SOGEFI (SGFI.MI) (+1,9%).

* Ben comprata ENEL (ENEI.MI) (+3%) in un mercato che eprime ancora l‘apprezzamento per i risultati di ieri e la conferma del dividendo. Rialzi sostenuti anche per TENARIS (TENR.MI) e A2A (A2.MI).

* Debole invece TERNA TRM.MI all‘indomani della presentazione del piano strategico 2009-2013. Prevalgono i realizzi dopo il rialzo di oltre il 4% della vigilia.

* Nelle banche in evidenza POP MILANO PMII.MI e BANCO POPOLARE BAPO.MI senza particolari motivazioni, dicono nelle sale operative.“Sono i due titoli che ultimamente reagiscono meglio quando il mercato sale”, dice un operatore.

* FINMECCANICA SIFI.MI sale dell‘1,6% dopo l‘annuncio di un contratto da oltre 900 milioni di dollari in Usa attraverso la controllata DRS Technologies.

* Debolezza sui telefonici, con FASTWEB FWB.MI a -3,8% penalizzata dalla bocciatura a “hold” da “buy” da parte di Deutsche Bank. Realizzi su TELECOM ITALIA (TLIT.MI) (-0,68%) dopo il balzo della vigilia.

* IT HOLDING ITH.MI vola di oltre il 22% dopo che il cda di ieri sera ha preso in esame la manifestazione di interesse di un “fondo estero” che potrebbe salvarla.

* Euforici i titoli dei produttori di elettrodomestici come DELONGHI (DLG.MI) (+5,3%) e INDESIT IND.MI (+4%) sull‘annuncio di un provvedimento in vista per il sostegno al settore elettrodomestici.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below