3 agosto 2009 / 11:00 / 8 anni fa

Borsa Milano forte a metà seduta, strappa Fiat, bene le banche

MILANO, 3 agosto (Reuters) - Piazza Affari veleggia intorno ai massimi di seduta. A tirare i listini la buona semestrale di Barclays e Hsbc, così come la notizia che Ubs sembra avere raggiunto un accordo nel contenzioso fiscale con gli Stati Uniti.

“La borsa accelera sulla scia degli altri mercati, ma per una direzionalità più completa si attendono i dati Usa nel pomeriggio”, osserva un trader che tuttvia pone l‘accento sui volumi, alquanto contenuti (1,1 miliardi di euro), tipici da agosto.

Alle 12,50 l‘indice Ftse Mib .FTMIB sale dell‘1,7%, il Ftse All Share .FTITLMS dell‘56%. Tutti positivi i futures sugli indici di Borsa di Wall Street.

* Migliore del listino FIAT FIA.MI in salita del 5,8% dopo avere raggiunto un nuovo massimo dell‘anno a 8,39 euro. Il titolo, tonica per tutta la mattina, ha strappato improvvisamente non molto tempo fa, trainata dal forte balzo di Renault (RENA.PA) a Parigi. “Fiat era già positiva stamani sulle attese delle immatricolazioni di luglio, poi c’è questo balzo di Renault a Parigi e quindi c’è l‘effetto traino”, osserva un trader.

* Bene le banche con in testa POP MILANO PMII.MI (+3,41%) e BANCO POPOLARE BAPO.MI in crescita del 2,74%. Bene anche UNICREDIT (CRDI.MI) (+3,41%), mentre INTESA SP (ISP.MI) avanza dell‘1%.

* ENI (ENI.MI), protagonista in negativo nella seduta di venerdì (-7,7%) a seguito del taglio della cedola interim del 23%, oggi tenta il rimbalzo che per ora non va oltre un +0,43%, anche grazie al recupero del prezzo del petrolio tornato vicono ai 71 dollari al barile. Numerosi i report delle banche d‘affari che hanno tagliato la raccomandazione sul titolo. Ubs ha ridotto il prezzo obiettivo a 17,5 euro da 19 con una raccomandazione di “buy”, Deutsche Bank ha portato il giudizio a “hold” da “buy”.

* Il resto del settore energia è positivo con ENEL (ENEI.MI) in salita dell‘1,05% dopo i risultati del semestre, bene anche EDISON EDN.MI (+1,79%) di poco sopra un euro.

* Fra i minori strappa RENO DE MEDICI (RDM.MI) con un balzo dell‘8,30%. Oggi è attesa la semestrale del gruppo.

* SOPAF SPFI.MI, in asta di volatilità, segna un balzo teorico del 17,7% a seguito della finalizzazione dell‘accordo tra Sopaf e Cassa di Risparmio di San Marino (Carisp) sulla cessione di Delta.

* Sempre fra i minori in asta di volatilità anche KR ENERGY (teorico +12,12%) che ha accettato la proposta irrevocabile di EnCap per l‘acquisto di 40 milioni di azioni ordinarie, pari al 4,3% del capitale sociale, al prezzo di 0,25 euro per azione, per un importo di 10 milioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below