3 settembre 2008 / 09:24 / 9 anni fa

Borsa Milano poco variata,in forma Fiat e Tenaris,giù Mediolanum

MILANO, 3 settembre (Reuters) - Smaltite le prese di beneficio dopo il rimbalzo di ieri, Piazza Affari arriva a metà mattina con gli indici pressoché fermi.

“Dopo l‘exploit della vigilia il mercato si ridimensiona. Quello che ieri era salito sulla spinta emotiva del calo del greggio e del rafforzamento del dollaro oggi scende un po’”, dice un trader.

Alle 11,00 l‘indice S&P/Mib .SPMIB arretra dello 0,15%, il Mibtel .MIBTEL è piatto e l‘Allstars .ALLST cede lo 0,25%. Volumi a 1,3 miliardi di euro.

* In un mercato piuttosto fiacco spicca il buon andamento di FIAT FIA.MI, che guadagna circa un punto percentuale a fronte di un settore europeo dell‘auto .SXAP (-0,18%) movimentato solo dalla crescita di Michelin (MICP.PA) dopo la promozione a “outperform” da “underperform” da parte di Credit Suisse.

Il Lingotto ha annunciato ieri di aver aumentato la sua quota di mercato in Portogallo nei primi 8 mesi dell‘anno al 5,5% dal 4,04% di un anno fa. Tra le altre azioni della galassia Agnelli, le IFI privilegiate IFPI_p.MI crescono di oltre il 6%, mentre le IFIL IFLI.MI scivolano dello 0,98%.

* Sul fronte degli acquisti, i trader sottolineano la buona performance di TENARIS (TENR.MI). Il gruppo della famiglia Rocca guadagna l‘1,3% sull‘annuncio di investimenti per 1,6 miliardi di dollari nell‘impianto messicano di Veracruz.

* Positiva anche ITALCEMENTI ITAI.MI dopo il forte rally di ieri, con il mercato che però “ridimensiona le buone notizie giunte ieri dai cementiferi”, dice un trader.

* Della pattuglia di titoli positivi fanno parte anche MONDADORI (MOED.MI) e SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI con guadagni dell‘1,4% e del 5,6% ciascuna. Ieri entrambe le società erano state un po’ trascurate dalla riscoperta degli editoriali, che aveva riguardato soprattutto L‘ESPRESSO ESPI.MI e RCS (RCSM.MI), oggi in flessione dello 0,58% l‘uno e in progresso dello 0,3% l‘altro.

* Tra i titoli più venduti figurano quelli che ieri erano stati più acquistati. Nel comparto del lusso BULGARI BULG.MI perde lo 0,12% dopo aver terminato la seduta di ieri in crescita del 4,64% e GEOX (GEO.MI) arretra dello 0,77% a fronte di una vigilia in rialzo di oltre il 3%.

* Tra le banche, sotto pressione MEDIOLANUM MED.MI, fanalino di coda dei big con -1% contro il +4,43% di ieri. In rosso anche UNICREDIT (CRDI.MI) (-0,72%), segnata dal taglio del target price da parte di Morgan Stanley.

* Tra i minori SOGEFI (SGFI.MI), società del gruppo De Benedetti specializzata in componenti automobilistiche, balza del 6% dopo l‘upgrade di Exane-Bnp Paribas a “neutral” da “underperform”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below