28 marzo 2008 / 10:39 / tra 10 anni

Borsa Milano sulla parità, balza Lottomatica, bene Buzzi, Fiat

MILANO, 28 marzo (Reuters) - Dopo un avvio poco mosso Piazza Affari cerca la strada del rialzo ma torna sui propri passi, allineandosi all‘andamento delle borse euoropee.

Il tono di fondo di mercati è comunque positivo e “l‘impressione è che si prosegua il rimbalzo fino alla chisura del trimestre”, commenta un trader.

Alle 11,20 circa l‘indice S&P/Mib .SPMIB è stabile, il Mibtel .MIBTEL sale dello 0,14%, mentre l‘AllStar .ALLST avanza dello 0,28%. Volumi poco sotto il miliardo di euro.

* ALITALIA AZPIa.MI riesce a entrare in negoziazione ma viene immediatamente sospesa al ribasso segnando un teorico -29,7% dopo la presentazione del nuovo piano Air France (AIRF.PA) che conferma il numero di 2.120 esuberi.

Il titolo della compagnia aerea è reduce da alcune sedute di forti rialzi culminate ieri con un balzo di oltre il 10% sulle dichiarazioni di Silvio Berlusconi sui possibili candidati alla cordata italiana per la compagnia aerea, seguite da una pioggia di smentite da parte degli stessi interessati.

* Le prese di profitto penalizzano IMPREGILO IPGI.MI (-5,1%) dopo i forti guadagni di ieri sulla scorta della decisione della Corte di Cassazione sui sequestri disposti nei confronti del gruppo nell‘ambito dell‘indagine sui rifiuti in Campania, la cui entità dovrà essere rivista al ribasso. “La soluzione positiva di questo ricorso è cruciale per un‘ulteriore ripresa del titolo”, dice in un report Banca Akros, che ieri ha alzato il suo giudizio a “buy”, con un target price di 4 euro.

* In cima all‘indice S&P/MIB svetta LOTTOMATICA LTO.MI in rialzo del 5,4% senza particolari motivazioni, dicono nelle sale operative.

* Tonica BUZZI UNICEM (BZU.MI) (+1,7%) dopo i risultati 2007 annunciati ieri. Credit Suisse ha tagliato del target price a 21 da 24 euro mantenendo il giudizio “outperform”, mentre Cheuvreux ha promosso il gruppo cementiero a “outperfomr” da “undeperform”.

* FIAT FIA.MI sale dell‘1,3% comportandosi decisamente meglio dell‘indice del settore auto in Europa (Stoxx +0,2%) dopo che in un‘intervista al Financial Times l‘Ad del gruppo torinese Sergio Marchionne torna sull‘ipotesi di uno spin-off dell‘auto ma ribadisce che non c’è fretta viste le condizioni dei mercati finanziari. In caso di scorporo, spiega il manager, la famiglia Agnelli manterrà il controllo su tutto il gruppo.

* In un comparto bancario debole si distinguono BANCO POPOLARE BAPO.MI e MEDIOBANCA (MDBI.MI) in rialzo rispettivamente lo 0,3% e lo 0,6%. Ritraccia POP MILANO PMII.MI (-1%) dopo la buona prestazione della vigilia.

* Tra i petroliferi ENI (ENI.MI) guadagna lo 0,7% mentre si comporta decisamente meglio SARAS (SRS.MI), in rialzo del 6%, dopo che la società di raffinazione ha annunciato che proporrà un buyback fino al 10% del capitale. “Era un titolo depresso e un recupero ci sta anche dopo la notizia del buyback”, dice un trader.

* Tra gli energetici A2A (A2.MI) è in calo dello 0,9% all‘indomano dei conti 2007 e del piano industrialei cui target sono per Cheuvreux “sopra le aspettative”.

* Interesse tra gli editorali, mentre sono misti i telefonici con TELECOM ITALIA (TLIT.MI) in leggera flessione, e FASTWEB FWB.MI e TISCALI (TIS.MI) in rialzo rispettivamente del 3% e dell‘1,9%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below