27 marzo 2008 / 10:14 / 10 anni fa

Borsa Milano conferma rialzo,forti Unipol,Impregilo, giù Pirelli

MILANO, 27 marzo (Reuters) - Negli scambi di metà mattinata Piazza Affari conferma il movimento di recupero sulla stessa intonazione delle altre borse europee.

Il clima di fondo rimane comunque improntato alla cautela in un mercato che si concentra su singoli spunti come Alitalia AZPIa.MI, Unipol (UNPI.MI) e Impregilo IPGI.MI.

“E’ un rimbalzo generalizzato dettato principalmente dalla chiusura del trimestre”, commenta un trader. Alle 11,00 circa l‘indice S&P/Mib .SPMIB segna un rialzo dell‘1,11%, il Mibtel .MIBTEL dell‘1,2%, mentre l‘AllStar .ALLST avanza dell‘1,47%. Volumi attorno al miliardo di euro.

* ALITALIA AZPIa.MI rimane sospesa al rialzo dopo le dichiarazioni di Silvio Berlusconi al quotidiano La Stampa sui possibili partecipanti ad una cordata italiana per la compagnia aerea. Il titolo segna un guadagno teorico del 12,6% a 0,65 euro.

* Tra le società quotate indicate dall‘ex premier MEDIOBANCA (MDBI.MI) ha smentito le ipotesi di una sua partecipazione nella cordata e di un ingresso nel capitale della compagnia aerea. Il titolo guadagna lo 0,78%. ENI (ENI.MI), che non commenta le dichiarazioni, sale dell‘1,45% in un contesto favorevole di tutto il settore Oil&gas in Europa (Stoxx +1,3%). Nessun commento anche dallla famiglia Ligresti che controlla la compagnia FONDIARIA SAI FOSA.MI e il cui titolo sale dell‘1,8%. Ben intonati in Europa bancari e assicurativi.

* I fari delle borsa sono sempre accesi su IMPREGILO IPGI.MI (+3,49%) in un mercato che scommette sull‘esito favorevole della Cassazione sul caso dei rifiuti in Campania e il cui verdetto è atteso per oggi. “Tutti aspettano la conclusione della vicenda”, commenta un operatore.

* Proseguono il rally UNIPOL (UNPI.MI) (+4,47%) e SEAT PGIT.MI (+3,77%) tra i migliori dell‘S&P/Mib. Restano al palo i bancari con eccezione di POP MILANO PMII.MI e UBI BANCA (UBI.MI) i migliori con rialzi rispettivi del 2,5% e del 2%.

* Sale di un punto percentuale TELECOM ITALIA (TLIT.MI) a quota 1,361 euro mentre si vanno definendo tutti i tasselli, in vista della scadenza di domani, del nuovo Cda che sarà votato all‘assemblea di aprile.

* Sul fronte dei ribassi LUXOTTICA (LUX.MI) è in calo dell‘1,5%. PIRELLI PECI.MI scende del 2,3& dopo i risultati di ieri, pubblicati poco prima della chiusura delle contrattazioni. Per un trader il movimento è da collegarsi ad “arbitraggi tra le azioni ordinare e le risparmio” dopo che il gruppo della Bicocca ha annunciato che rileverà, al prezzo unitario di 80 centesimi, le risp PECIn.MI (+1,6%) rimaste non collocate nell‘ambito dell‘offerta in borsa terminata ieri.

* Tra i titoli a media capitalizzazione, corrono ISAGRO <ISTEFANEL (STEP.MI), sospese al rialzo.

* GEOX (GEO.MI) balza di oltre il 6% circa beneficiando del suo prossimo ingresso nell‘indice S&p/Mib (a partire dalla chiusra del mercato domani) al posto di Alitalia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below