25 aprile 2008 / 11:08 / 9 anni fa

Borsa Milano sale di oltre 1%, balzo Fiat, Luxottica, STM

MILANO, 25 aprile (Reuters) - Piazza Affari in buon rialzo con volumi discreti, tenendo conto della giornata festiva, con gli investitori meno preoccupati dell‘impatto della crisi finanziaria sull‘economia reale.

Segue le altre piazze europee che vedono acquisti sui bancari e sono sostenute dai risultati di Ericsson (ERICb.ST) e Volvo (VOLVb.ST).

Axel Weber della Bce ha detto che le turbolenze non sono ancora finite, ma che la loro natura è cambiata. Restano le tensioni sul mercato monetario, ma le borse sono notevolmente più solide rispetto a metà marzo.

Alle 13 l‘indice S&P/Mib .SPMIB sale dell‘1,39% e il Mibtel .MIBTEL dell‘1,26%. Volumi a circa 2 miliardi.

* LUXOTTICA (LUX.MI) sale del 5,8% (a 17,3 euro), dopo che la società ha annunciato un utile netto nel primo trimestre in calo del 19%, ma ha ribadito le stime per l‘intero anno diffuse al mercato a inizio anno. Goldman ha confermato BUY e ha tagliato il target price a 20,5 euro. Lehman ha confermato UNDERWEIGHT, e ha tagliato l‘obiettivo a 15 euro. Secondo un dealer il titolo sale anche sul tono positivo per il dollaro.

* STM (STM.MI) in deciso rialzo (+5,9% da +4,8% dell‘Euro Stoxx di settore) con l‘indice europeo, dopo i risultati di Ericsson (ERICb.ST) migliori delle attese. L‘effetto dollaro sostiene anche la società che produce microchip, dice un dealer.

* MPS (BMPS.MI) in netto ribasso ma sopra i minimi (-3% da +2% dell‘Euro Stoxx di settore) in un mercato che tiene conto del prezzo per l‘aumento di capitale (1,5 euro), fissato ieri dal consiglio di amministrazione. “Si era sedimentata l‘idea che nella peggiore delle ipotesi l‘aumento sarebbe stato lanciato a 2 euro”, dice un dealer. “Non credo si vada molto oltre nelle valutazioni”. Il prezzo di sottoscrizione di 1,5 euro non ingloba 0,21 euro di dividendo del 2007, cui si deve sommare il valore dei diritti pari a 0,54 euro per azione per arrivare al prezzo teorico post-aumento con dividendo pari a 2,25 euro.

* Risale UNICREDIT (CRDI.MI) (+3,1%), dopo i ribassi segnati sulla previsione di perdite da trading a 675 milioni nel primo trimestre.

* Brillante FIAT FIA.MI (+5% da +1,6% dell‘Euro Stoxx di settore) dopo i risultati migliori delle previsioni degli analisti, la conferma degli obiettivi 2008 e il nuovo accenno alla possibilità di una loro revisione in positivo. L‘AD ha detto che ritiene che il gruppo possa raggiungere i target facilmente e che attenderà fino alla fine del trimestre per un‘eventuale revisione.

* Acquisti su TELECOM ITALIA (TLIT.MI) che fa meglio del settore in Europa (+2,6% da +1,1%). Il mercato ritiene improbabile che il titolo possa uscire dall‘ampio range delle ultime settimane in assenza di svolte strategiche. Il titolo è comunque sotto i massimi di periodo intorno a 1,5 euro.

* MEDIASET (MS.MI) torna in negativo (-0,2% da -0,3% dello Stoxx di settore). Ieri Goldman l‘ha inserita nella “conviction sell list”, abbassando il giudizio da “neutral”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below