25 marzo 2008 / 16:51 / 10 anni fa

Borsa Milano, netto rimbalzo,brillano Alitalia,Telecom, giù Seat

MILANO, 25 marzo (Reuters) - La borsa di Milano rimbalza in modo netto sulla scia delle altre piazze europee, sostenute dal rilancio dell‘offerta di JP Morgan per Bear Stearns a 10 dollari per azione da 2 dollari.

“E’ un recupero innescato dal settore bancario, che a Milano trascina con sè tutto quello che è stato penalizzato eccessivamente nelle scorse sedute”, dice un dealer. “Ma la situazione non è di fondo non è cambiata”.

L‘indice S&P/Mib .SPMIB chiude in rialzo del 3,56%, il Mibtel .MIBTEL del 3,58%. Volumi per un controvalore di circa 4,9 miliardi di euro.

* ALITALIA AZPIa.MI balza del 32% nel giorno dell‘incontro tra i sindacati e il vertice di Air France (AIRF.PA), in un mercato che “continua a scommettere sull‘esistenza di una cordata italiana che lanci un‘offerta migliorativa rispetto a quella di Air France, oppure spinga la compagnia francese ad alzare la propria”, dice un trader,

* UNIPOL (UNPI.MI) sale del 12%, dopo l‘annuncio della cedola straordinaria che porta il dividend yield a oltre il 20%. Si tratta comunque di un dividendo straordinario che non verrà replicato il prossimo anno, secondo quanto annunciato dalla società. I risultati 2007 hanno visto l‘utile salire del 16%. A livello europeo il settore .SXIP è tra i migliori dello Stoxx con un rialzo del 4,8%.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) balza di oltre il 10% dopo i forti ribassi delle scorse settimane. Un dealer ricorda le notizie positive dei giorni scorsi: gli acquisti degli azionisti Telco e il possibile miglioramento di outlook da parte di Moody’s che ha sedato i timori eccessivi sul debito. Secondo La Tribune, è vicina al cessione di Alice Francia per la quale le offerte erano attese in questi giorni. Il titolo si mantiene al di sopra delle tlc in Europa .SXKP, che crescono del 3,1%.

* TISCALI (TIS.MI) (+3,5%) si muove in linea con lo Stoxx dopo le indiscrezioni di stampa che parlano di una short-list di cinque advisor per una aggregazione o una cessione.

* In controtendenza SEAT PGIT.MI (-2,5%), ancora penalizzata dalla revisione al ribasso delle previsioni sul 2008 e la mancanza di guideline per gli anni successivi

* Le banche seguono il trend del mercato, incoraggiate dal rimbalzo dei finanziari americani. In pole position MEDIOBANCA (MDBI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI che “erano state tra le più tartassate”, fa notare un trader.

* Sottotono ENEL (ENEI.MI) (+1,5%) ed ENI (ENI.MI) (+2%) sottovalutata, secondo un dealer. “Il rimbalzo dei bancari lascia in secondo piano le utility”, dice.

* Continua il rimbalzo dei titoli del lusso, i più esposti alla crisi del mercato americano, “grazie alla chiusura positiva di Wall Street e alla lieve ripresa del dollaro”, dice una dealer. LUXOTTICA (LUX.MI) avanza del 5,6%, mentre BULGARI BULG.MI cresce dell‘8,1% sulla scia della rivale americana Tiffany, che ieri a New York ha chiuso in rialzo di oltre il 15% dopo l‘annuncio di dati 2007 superiori alle attese.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below