2 settembre 2009 / 07:55 / tra 8 anni

Borsa Milano parte in ribasso su borse Asia, Europa

MILANO, 2 settembre (Reuters) - Piazza Affari parte debole, secondo l‘intonazione generale dei mercati europei. Proseguono le vendite sui bancari e cementieri, tengono le utilities.

Pesa sulle piazze continentali la brutta giornata delle borse asiatiche, così come la chiusura negativa di Wall Street, cui non bastano alcuni confortanti dati macroeconomici per ritrovare la strada della crescita.

Alle 9,45 l‘indice FTSE Mib .FTMIB segna un calo dello 0,96%, il FTSE AllShare .FTITLMS dello 0,85% e il FTSE MidCap .FTITMC dello 0,97%.

Il benchmark europeo Dj Stoxx 600 cede lo 0,48%.

* I bancari sono tra i titoli più colpiti dalla voglia di abbandonare un mercato in ribasso. Ancora in rosso INTESA SANPAOLO (ISP.MI), ieri peggior titolo dell‘indice FTSE Mib e oggi a -2,4%. Perdono anche MONTEPASCHI (BMPS.MI) a -1,7%, UNICREDIT (CRDI.MI) a -1,4% e BANCO POPOLARE BAPO.MI, ieri tra i pochi titoli in attivo e oggi a -1,2%.

* Peggiori titoli dell‘indice principale in queste prime battute sono BULGARI BULG.MI, a -3%, e i cementieri, da qualche giorno in flessione. BUZZI (BZU.MI) cede l‘1,9%, ITALCEMENTI perde l‘1%.

* Resistono alla tendenza negativa i titoli tradizionalmente difensivi come le utilities, con SNAM (SRG.MI), TERNA (TRN.MI) e ENEL (ENEI.MI) sostanzialmente invariate.

* Guadagna PARMALAT (PLT.MI) a +1,5%, bene anche ENI (ENI.MI) in questi giorni protagonista dell‘incontro italo-libico.

* In leggera flessione STM (STM.MI), ieri tra i pochi positivi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below