23 giugno 2008 / 11:08 / tra 9 anni

Borsa Milano migliora a metà seduta in attesa avvio Wall Street

MILANO, 23 giugno (Reuters) - A Piazza Affari lo stacco cedole su alcuni titoli del paniere principale mantiene gli indici in territorio negativo, ma il futures viaggia in lieve rialzo in linea con le altre borse europee.

“Da noi pesa lo stacco di alcuni dividendi, tra cui quello di Enel (ENEI.MI)”, commenta un trader. “Nel complesso è un mercato incerto che tenta il rimbalzo” sostenuto anche dalle attese di un buon avvio a Wall Street.

Intorno alle 12,50 l‘indice S&P/Mib .SPMIB cede lo 0,24%, il Mibtel .MIBTEL lo 0,36% mentre l‘AllStars .ALLST arretra dello 0,79%. Volumi per circa 1,3 miliardi euro.

Negli Usa i futures sugli indici azionari viaggiano in territorio positivo.

* La notizia di un accordo tra FASTWEB FWB.MI e TELECOM ITALIA (TLIT.MI) sulla rete di nuova generazione mette le ali a Fastweb (+4,5%) e spinge anche le azioni Telecom (+1,4%) all‘interno di un comparto europeo che sale dello 0,6%.

* Sul fronte opposto proseguono le vendite su SEAT PGIT.MI che, dopo varie sospensioni al rialzo, cede il 6,8% con volumi vivaci. La società è finanziariamente solida e rispetta tutte le obbligazioni legate a contratti di finanziamento, hanno detto fonti vicine alla società dopo che nel week end Borsa e Finanza ha rilanciato preoccupazioni sul debito del gruppo.

* In lettera (-2,2%) anche TENARIS (TENR.MI), che venerdì era stato l‘unico titolo del paniere principale a chiudere con il segno più e che oggi è oggetto di un downgrade di Citigroup a “sell”. Il titolo quota ex dividendo.

* Proseguono le vendite su FIAT FIA.MI, che arretra dell‘1% a 11,64 euro. Credit Suisse ha tagliato il target price a 10 da 12 euro con un rating “underperform”.

* Ancora sotto pressione (-1,8%) anche IMPREGILO IPGI.MI, che venerdì ha perso il 7%. Spunti rialzisti invece per ATLANTIA (ATL.MI), +2%.

* Tra i minori balzi di STEFANEL (STEP.MI), sospesa al rialzo, e FIDIA (FDA.MI), +9%, nel giorno dell‘avvio dei rispettivi aumenti di capitale, mentre la prima seduta per la ricapitalizzazione di PRIMA INDUSTRIE (PRII.MI) fa scendere le azioni di oltre il 3%.

* Sospesa al ribasso SNIA SIAI.MI, già affossata venerdì dai dubbi espressi dal revisore Kpmg sulla continuità aziendale. Non bastano a risollevare il titolo le rassicurazioni della società che oggi ha ribadito la validità del piano industriale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below