22 maggio 2008 / 15:50 / tra 10 anni

Borsa Milano chiude in buon rialzo, strappa Telecom, bene banche

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude positiva corroborata da Wall Street. Star del listino Telecom, bene anche le banche e il settore energia.

L‘indice S&P/MIB sale dello 0,66%, il Mibtel avanza dello 0,58%, mentre l‘AllStar guadagna lo 0,17%. I volumi superano i 6,4 miliardi nel finale.

* TELECOM star del listino con un balzo del 4,6% nell‘ambito di un movimento settoriale favorevole (stoxx +2,7%). Il titolo italiano viene favorito anche dalla decisione dell‘Agcom di tagliare le tariffe, a carico degli operatori tlc, di terminazione mobile di circa il 30%. Secondo Morgan Stanley la notizia per Telecom “è positiva nel breve” ma il broker rimane “underweight” sulle prospettive più a lungo termine.

* Denaro sui petroliferi aiutati dal nuovo record del greggio. ENI avanza dello 0,22%, forte ERG (+3,27%) promossa oggi da Santander. Ben raccolte anche EDISON che guadagna il 3,83% ed ENEL (+1,76%).

* Rimbalza IMPREGILO (+2,06%) dalla pesantezza della vigilia su prese di beneficio.

* Forte A2A (+2,98%) favorita da indiscrezioni stampa di oggi, spiega un trader, secondo cui la utility dovrebbe aggiudicarsi l‘appalto campano per il termovalorizzatore di Acerra.

* Debolezza diffusa sugli assicurativi penalizzati oggi da uno studio settoriale di un broker estero, spiegano dalle sale operative. UNIPOL è in calo del 2,12%, ALLEANZA del 2,3%, GENERALI dell‘1,05%.

* In forte rialzo i bancari, che beneficiano di rotazioni settoriali. BANCO POPOLARE guadagna il 2,95%, UNICREDIT, il 2,2%. Bene anche MPS (+1,05%). “Nel momento in cui il mercato si è girato in positivo, gli acquisti si sono concentrati su Banco Popolare, ma non ci sono altre ragioni alla base di questo strappo”, ha osservato un trader.

* Resta al palo anche oggi FIAT in calo dello 0,76%. “Fiat segue il comparto, penalizzato dal caro petrolio, e soffre ancora per i giudizi ieri di Merrill”, spiega un dealer. Stoxx in in lieve calo, tra i peggiori.

* Tra i minori, forte IT HOLDING (+5,32%), rimbalza UNI LAND (+4,86%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below