21 luglio 2008 / 09:33 / 9 anni fa

Borsa Milano si rafforza con energetici in attesa dati Usa

MILANO, 21 luglio (Reuters) - Piazza Affari cerca di reagire a metà mattina, portandosi sopra i livelli di parità, nel tentativo di prolungare la serie positiva avviata sul finire della settimana scorsa.

Tuttavia gli operatori segnalano volumi e variazioni limitate.

”Vedo volumi molto bassi e variazioni minuscole, argomenta un trader aggiungendo che “la partenza negativa non mi sembrava giustificata”.

In una seduta scarna di dati catalizzatori sul fronte macroeconomico, il mercato mantiene un approccio attendista in vista della pubblicazione delle trimestrali di alcuni colossi bancari e tecnologici statunitensi. Nel pomeriggio si conosceranno i risultati di Apple AAP.O, MERCK (MRK.N) e BANK OF AMERICA (BAC.N).

Alle 11,20 l‘indice S&P/Mib .SPMIB si mantiene saldamente sopra quota 28.000 portandosi sui massimi di seduta. Il paniere segna un progresso dello 0,12% a 28.134 punti, il Mibtel .MIBTE sale dello 0,28%. Anche l‘Allstars .ALLST è orientato in positivo (+0,6%).

* Sotto i riflettori IMPREGILO IPGI.MI che balza di oltre il 4% sostenuta dalle indiscrezioni stampa secondo cui Igli, azionista chiave del gruppo, sarebbe pronta ad esercitare la prossima settimana l‘equity swap sul 3% di ABN Amro AAH.AS, che la obbligherebbe a lanciare un‘offerta su Impregilo a 4,16 euro per azione, ovvero un premio del 28% sui valori attuali del titolo. In seguito è arrivata la smentita di Immobiliare Lombarda IMLO.MI, ma il mercato continua a dare credito all‘ipotesi ventilata da Borsa & Finanza di sabato.

* Brillano gli energetici, in sintonia con l‘Europa (DJ Stoxx di settore +1,09%) sulla scia del rafforzamento delle quotazioni del petrolio.

ENI (ENI.MI) passa in positivo forte di un rialzo dell‘1,1%, ENEL (ENEI.MI) guadagna l‘1,75% nonostante la riduzione del target price a 8,3 euro da 9,5 da parte di Ubs. Fa ancora meglio SAIPEM (SPMI.MI) (+3,11%).

* Vola ITALEASE BIL.MI sulla prospettiva di una partnership con la tedesca Dz Bank, segnalano alcuni trader. Dopo una momentanea sospensione al rialzo, il titolo è in progresso del 13,93% a 6,1850 euro tra volumi sostenuti, già pari a una volta e mezzo la media giornaliera.

* Editoriali in graduale peggioramento. MONDADORI (MOED.MI) cede lo 0,75% dopo un‘apertura in forte rialzo. L‘indice di settore cede circa due punti percentuali.

* Schiacciata in fondo al paniere delle blue chip MEDIASET (MS.MI) con una contrazione dell‘1,86%.

* Tra bancari negativi in tutta Europa si fanno più accentuati i cali di UNICREDIT (CRDI.MI) (-0,83%) e MONTE DEI PASCHI BMPS (-1,83%), i titoli che più avevano guadagnato nel rimbalzo messo a segno dal settore nelle ultime due sedute della scorsa settimana. MEDIOBANCA (MDBI.MI) lascia sul campo l‘1,36%, marginale il calo di INTESA SANPAOLO ISPI.MI.

* Virano in rosso anche BANCO POPOLARE BAPO.MI e POPOLARE MILANO PMII.MI, i due istituti che meglio avevano tenuto nei primi scambi.

* Tra le small e mid cap si mette in evidenza NAVIGAZIONE MONTANARI NAII.MI. Il titolo guadagna circa 10 punti percentuali dopo che G&A Montanari ha annunciato il lancio di un‘Opa sulla totalità del capitale finalizzata al delisting.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below