21 dicembre 2007 / 09:49 / 10 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo, banche toniche, scivola Alitalia

MILANO (Reuters) - Piazza Affari conferma i guadagni nel pomeriggio, archiviando l‘ultima seduta prima del lungo ponte delle festività con il segno positivo.

<p>Un'immagine della Borsa di Milano. REUTERS/Daniele La Monaca DLM/TZ</p>

In un mercato caratterizzato dagli aggiustamenti dettati dalle scadenze tecniche vengono premiati i titoli più penalizzati dalla discesa dei giorni precedenti, come i bancari.

“Due fattori hanno influito maggiormente sui corsi dell‘azionario italiano: le ricoperure in vista dell‘inizio dell‘anno e i dati americani abbastanza positivi”, osserva un gestore.

Incoraggiata anche dall‘intonazione positiva di Wall Street, Piazza Affari ha chiuso con il Mibtel in progresso dello 0,82%, l‘S&P/Mib dello 0,83% e l‘AllStars dello 0,76%. Volumi per circa 5,6 miliardi di euro.

* Debole sulle prese di profitto ALITALIA nel giorno del Cda che, secondo alcune fonti, dovrebbe concludersi con la scelta di AirFrance-Klm come interlocutore in esclusiva per la cessione della quota in mano al Tesoro. “Vedo sopratutto realizzi oggi, ci stanno in una giornata resa nervosa dal Cda e dall‘attesa del partner”, commenta un operatore.

Il titolo chiude in calo del 2,42% a 0,7583 euro, maglia nera del paniere delle blue chip. Scambi circa 3 volte superiori alla media giornaliera e pari al 3% del capitale.

* Rimbalza la maggior parte dei bancari, anche se “l‘attuale fase di rallentamento economico non cambia, il settore in America continua a rimanere in difficoltò”, dice un operatore.

* Particolarmente brillante POPOLARE MILANO (+2,82%). A dare slancio alle quotazioni, riferiscono i trader, le ricoperture dopo le ultime sedute fiacche e le speculazioni sulla conclusione a breve del dossier sull‘alleanza con la francese Credit Mutuel.

* UNICREDITO e INTESA SANPAOLO avanzano rispettivamente del 2,53% e dell‘1,62% con volumi sostenuti.

* Prosegue il momento positivo di SAIPEM, con il titolo che secondo i trader sfrutta ancora le notizie di ieri. La società si è aggiudicata due contratti nella perforazione da 1,25 miliardi di dollari. Grazie ad un balzo del 3,7% (scambi in media) il titolo chiude al comando dell‘S&P/Mib e batte l‘indice europeo di settore (+1,05%).

* Lima i guadagni ma resiste in territorio positivo ENI (+0,12% con scambi superiori alla media), dopo aver annunciato che raggiungerà un accordo sul contenzioso legato allo sfruttamento del Kashagan entro inizio 2008. Una fonte vicina alle trattative ha riferito che il consorzio ha raggiunto un compromesso sulla compensazione al Kazakistan, ma di conseguenza il progetto perderà valore.

* Si riscatta SEAT PAGINE GIALLE dopo le perdite accentuate delle ultime sedute. “Hanno chiuso le posizioni short, facendo balzare il titolo”, spiegano dalle sale operatrici. Il titolo fa un balzo del 2,68% con volumi raddoppiati rispetto alla media su trenta giorni.

* PRYSMIAN non riesce a dare sostanza al timido tentativo di rimbalzo accennato sul finale. Il titolo, in tensione da tre giorni, cede lo 0,27%.

* Dopo una seduta tonica in seguito all‘annuncio delle stime, FASTWEB brucia gran parte dei guadagni e chiude con un +0,12%. Il gruppo prevede di raggiungere la parità di bilancio per l‘anno prossimo.

* Vira in rosso TELECOM ITALIA (-0,47%), battuta dall‘indice di settore europeo (+1,1%). “Il titolo è rimasto penalizzato, hanno premiato altri titoli esteri”, dice un trader.

* Fuori dal listino principale saltano all‘occhio lo scivolone di BENI STABILI (-4,23%) e il recupero di GEMINA (+4,37%).

* Il rush finale di STM (+0,57%) non è tale da consentire al titolo di allinearsi con l‘indice del comparto tech, fra i migliori in Europa (+2,46%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below