21 luglio 2008 / 11:34 / tra 9 anni

Borsa Milano consolida rialzi con oil e banche, brilla Impregilo

MILANO, 21 luglio (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari si lascia definitivamente alle spalle la tendenza ribassista dell‘avvio e consolida i rialzi, sostenuta dalla corsa dei titoli legati alle quotazioni del greggio e dal rimbalzo delle banche.

“Ci stiamo spingendo sempre più in rialzo, grazie agli acquisti sui titoli molto sacrificati nella settimana scorsa”, osserva un trader, segnalando la tendenza degli investitori a cambiare settori con rapidità.

Sui corsi dei bancari influiscono positivamente i risultati migliori alle attese di BANK OF AMERICA BAC.O.

Intorno alle 13,20 l‘indice S&P/Mib .SPMIB si muove in prossimità dei massimi di seduta, forte di un progresso dell‘1% a 28.380 punti. Il Mibtel .MIBTE sale dell‘1,11%. Anche l‘Allstars .ALLST è orientato in positivo (+1,11%). Volumi sottili per circa 1,34 miliardi.

Alla stessa ora il derivato sull‘oro nero Usa CLc1 sale di 1,87 dollari a 130,75 dollari il barile.

* In gran spolvero IMPREGILO IPGI.MI. Il titolo balza di oltre il 4% sulle indiscrezioni stampa secondo cui Igli, azionista chiave del gruppo, sarebbe pronta ad esercitare la prossima settimana l‘equity swap sul 3% di ABN Amro AAH.AS, che la obbligherebbe a lanciare un‘offerta su Impregilo a 4,16 euro per azione, ovvero un premio del 28% sui valori attuali del titolo. In seguito è arrivata la smentita di Immobiliare Lombarda IMLO.MI, ma il mercato continua a dare credito all‘ipotesi ventilata sabato dalla stampa.

“Il mercato sicuramente ancora ci crede, perché a questi prezzi potrebbe convenire a Igli”, dichiara un trader.

* Acquisti diffusi sui petroliferi, che al pari dell‘Europa (DJ Stoxx di settore +1,09%) traggono giovamento dalla nuova impennata delle quotazioni del petrolio. Le SAIPEM (SPMI.MI) sono in rialzo del 3,11%, seguite a ruota dalle ENI (ENI.MI) (+1,01%), considerata “top pick” da Lehman Brothers.

* Discorso a parte meritano i bancari. Dopo una prima parte difficile tornano gli acquisti sul settore, aiutati dal clima già disteso dopo i risultati migliori delle attese di Citi (C.N), Wells Fargo (WFC.N) e oggi Bank of America.

“Sulla scia del recupero della settimana scorsa si sono smorazate le tensioni sul settore, bene la maggior parte delle banche europee, in particolare quelle massacrate sui timori subprime”, dice un operatore parlando di un ottimismo legato anche alle ricoperture tecniche.

Uniche voci fuori dal coro MEDIOBANCA (MDBI.MI) (-0,97%) e MONTE DEI PASCHI BMPS (-0,28%), all‘interno di un comparto molto positivo in Europa (indice DJ Stoxx .SX7P +1,8%).

* Continua a volare ad alta quota ITALEASE BIL.MI, spinto dalle prospettive di una partnership con la tedesca Dz Bank, che ha ribadito l‘intenzione di creare una jv nel leasing e nel factoring con l‘istituto italiano. Dopo una momentanea sospensione al rialzo, il titolo è in progresso del 13,83% a 6,18 euro tra volumi pari a due volte la media giornaliera.

* Molto richiesti utility e industriali, nonostante il nuovo indebolimento del dollaro sull‘euro. LUXOTTICA (LUX.MI), dopo una breve sospensione per eccesso di rialzo torna a scambiare in progresso del 4,61%.

* Di tutt‘altro tenore la performance degli editoriali, con MEDIASET (MS.MI) fanalino di coda dell‘S&P/Mib (-1,8%). Rappresenta un‘eccezione SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI (+3,26%).

* Seduta a due velocità per gli immobiliari. UNILAND UNL.MI e BENI STABILI BNS.MI cedono rispettivamente il 3,1% e l‘1,6%, mentre AEDES (AEDI.MI) e PIRELLI RE (PCRE.MI) sono in progresso di oltre tre punti percentuali.

* Poco mossa TELECOM (TLIT.MI) in un settore europeo al palo, con i trader che citano il downgrade di venerdì scorso da parte di Goldman Sachs su Vodafone (VOD.L).

* Tra le small e mid cap salta all‘occhio il balzo di NAVIGAZIONE MONTANARI NAII.MI. Il titolo guadagna circa 10 punti percentuali dopo che G&A Montanari ha annunciato il lancio di un‘Opa sulla totalità del capitale finalizzata al delisting.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below