19 marzo 2008 / 10:20 / 10 anni fa

CORRETTO - Borsa in netto calo con Alitalia e Seat, male banche

Toglie al nono paragrafo riferimento a Carlyle come azionista Seat

MILANO, 19 marzo (Reuters) - Piazza Affari scivola sotto la parità insieme alle principali piazze europee, investite da un‘ondata di vendite a seguito del brusco ribasso della banca britannica Hbos HBOS.L.

Alle 11,15 l‘indice S&P/Mib .SPMIB è in calo dell‘1,24%, il Mibtel .MIBTEL dell‘1,27% e l‘AllStars .ALLST dell‘1,02%. Volumi per un controvalore di circa 1,4 miliardi di euro.

“Ritornano i timori sulla situazione finanziaria. Le banche precipitano e la Bce... pensa all‘inflazione. E’ un po’ paradossale vedere una seduta così dopo quello che è successo ieri negli Usa”, dice un trader.

“La situazione economica si sta deteriorando e al minimo allarme di liquidità sulle banche gli operatori vendono”, dice un altro.

* Colpito dalle vendite il settore bancario con MEDIOBANCA (MDBI.MI), INTESA SANPAOLO (ISP.MI), MONTE DEI PASCHI MPS.MI e POPOLARE MILANO PMII.MI che lasciano sul terreno oltre l‘1%. In bilico tra denaro e lettera UNICREDIT (CRDI.MI). A livello europeo il comparto .SX7P perde l‘1,49%.

* Il nuovo calo del dollaro penalizza i titoli delle società esportatrici, soprattutto quelle del lusso. BULGARI BULG.MI retrocede dell‘1,86% e LUXOTTICA (LUX.MI) del 2,19%. Male anche il produttore di chip italo-francese STM (STM.MI), in discesa di quasi il 3%.

* Non riesce a mettere a segno il rimbalzo FIAT FIA.MI, partita positiva ma rimasta al palo intorno a metà mattina. Rallenta anche il sottoindice di settore europeo .SXAP, che, pur essendo primo in Europa, è in aumento di solo lo 0,21%.

* ALITALIA AZPIa.MI riprende a fare prezzo segnando un calo del 30%. Il numero uno di Air France (AIRF.PA) ieri ha detto ai sindacati che la compagnia aerea francese “non è obbligata a comprare Alitalia”. “Se avesse davvero intenzione di comprarla, avrebbe posto altri paletti”, sostiene un‘operatrice, secondo cui si può azzardare che “l‘offerta è stata fatta per non essere accettata”.

* In forte calo SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI dopo i risultati annunciati ieri. Per un dealer “il problema potrebbe essere dettato dai fondi di private equity cui fa capo la società editoriale”. In questo momento “sono nell‘occhio del ciclone”, dice.

* Sul fronte degli acquisti si segnalano TENARIS (TENR.MI), che guadagna l‘1,51%, e FASTWEB FWB.MI, che mette a segno un rimbalzo dello 0,68% dopo il calo della vigilia.

* Fra le small-cap spiccano GRUPPO COIN GCN.MI e DELONGHI (DLG.MI), in crescita di oltre il 3%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below