19 maggio 2008 / 11:17 / 9 anni fa

Borsa Milano tranquilla, bene cemento e costruzioni

MILANO, 19 maggio (Reuters) - Piazza Affari prosegue positiva, se si depurano gli indici dall‘effetto dello stacco cedola.

“E’ una seduta tranquilla, ci sono acquisti soprattutto sul settore cemento e costruzioni, ma i volumi complessivi non sono intensi”, dice un trader.

Alle 13,05 l‘indice S&P/MIB .SPMIB cede il 2,84%. L‘incidenza dello stacco cedole, che coinvolge 22 titoli del listino principale, è di circa il 3,3%, pari a circa 1.100 punti. Tra le società coinvolte, Eni (ENI.MI), UniCredit (CRDI.MI) e Generali (GASI.MI). Volumi totali intorno agli 1,5 miliardi. Le borse europee sono in lieve rialzo, i futures sugli indici Usa DJM8, SPM8 NDM8 sono piatti.

* In luce ITALCEMENTI ITAI.MI, BUZZI UNICEM (BZU.MI), IMPREGILO IPGI.MI. “E’ decisamente un movimento di settore, è da venerdì che tutto il comparto, non solo in Italia, si sta comportando molto bene”, spiega un trader.

IMPREGILO IPGI.MI beneficia anche dell‘ipotesi di Opa da parte dei soci di maggioranza. Secondo quanto scritto dal Sole nel week-end, infatti, il recente rialzo del titolo potrebbe rendere conveniente l‘esercizio dell‘equity swap siglato da Igli, che comporterebbe il lancio di un‘offerta obbligatoria.

* Accelera FINMECCANICA SIFI.MI, in rialzo del 2,8% a 20,14 euro. “Recupera dal calo della scorsa settimana, ha ampliato il rialzo con la riconquista di quota 20 euro”, dice un trader. L‘AD Pierfrancesco Guarguaglini non ha escluso, in un‘intervista ad Affari & Finanza di Repubblica, la possibilità di un‘offerta concorrente sulla società Usa Drs Technologies.

* Rimbalza BULGARI BULG.MI dopo le vendite di venerdì sulla scia di una trimestrale deludente. “I numeri in fondo non sono così male e soprattutto la società si è mostrata fiduciosa per il resto dell‘anno”, dice un operatore. Secondo Exane Bnp Paribas, il trimestre è stato “inferiore alle attese”. “Bulgari ha confermato le guidance per il 2008 su vendite e profitti”, sottolinea il broker in una nota dicendosi però scettico sul raggiungimento di questi obiettivi.

* Misti bancari e assicurativi, con UNIPOL (UNPI.MI) in rialzo dell‘1,8% dopo lo stacco della cedola che comprende sia una componente ordinaria che una straordinaria. Sotto i massimi BANCO POPOLARE BAPO.MI, venerdì in rialzo dell‘8% dopo una trimestrale sopra le attese degli analisti, positiva UNICREDIT (CRDI.MI).

Debole BMPS (BMPS.MI) al suo ultimo giorno di aumento di capitale. In Europa i bancari cedono l‘1,4%.

* Deboli PARMALT (PLT.MI), SEAT PGIT.MI e tutti i telefonici.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione, vivaci HERA (HRA.MI), ENIA EN.MI e IRIDE IRD.MI sulle prospettive di integrazione dopo l‘incontro di venerdì scorso. * Negativa, ma sopra i minimi di giornata, AS ROMA (ASR.MI) che ha visto sfumare il sogno scudetto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below