1 luglio 2009 / 16:00 / 8 anni fa

Borsa Milano chiude forte, balzo energia, banche, Telecom +3,5%

MILANO, 1 luglio (Reuters) - Piazza Affari chiude in netto rialzo la seduta odierna, sostenuta da petroliferi e bancari. A dare fiducia ai mercati anche l‘andamento sostenuto di Wall Street nonostante i dati macroeconomici misti.

“C’è voglia di salire e questo è quello che conta”, sintetizza un trader.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB avanza dell‘1,99%. Sale dell‘1,92% il FTSE All Share .FTITLMS mentre il FTSE Mid Cap .FTITMC avanza dell‘1,31%.

I volumi .AD.MI segnano un controvalore di circa 1,9 miliardi di euro nel finale.

* Strappa TELECOM ITALIA (TLIT.MI), che recupera la soglia di un euro, e termina in crescita del 3,55%, nel giorno in cui Credit Suisse ha migliorato il giudizio sui telefonici europei.

* Fra i bancari, in luce anche oggi BANCO POPOLARE BAPO.MI e MPS (BMPS.MI), con rialzi rispettivamente del 2,4% e del 3,21% innescati da un upgrade di Hsbc. Il settore in Europa avanza dell‘1,4%. Denaro anche su UNICREDIT (CRDI.MI) (+1,84%) e MEDIOBANCA (MDBI.MI) (+1,71%). Un trader, tuttavia, ricorda che Banco Popolare aveva perso oltre due euro dai massimi di maggio e che Mps è stato il titolo peggiore del Ftse Mib nel primo semestre.

* Sale dello 0,5% CIR (CIRX.MI), che ha conquistato la palma di miglior titolo dell‘indice benchmark da inizio anno.

* FIAT FIA.MI sale dell‘1,89%, recuperando il divario della prima parte della mattinata con il benchmark e con il settore dell‘auto in Europa (+1,9%). Oggi, in un‘intervista a Bloomberg, l‘AD Sergio Marchionne ha detto che il progetto di spin-off dell‘auto e di quotazione in borsa è sospeso visto l‘esito negativo delle trattative per Opel. In Francia il gruppo ha segnato a giugno un aumento delle vendite del 9,2% su anno (contro il 7,1% generale).

* ENI (ENI.MI) sovraperforma i concorrenti europei (DJ Stoxx oil&gas avanza dell‘1,99%), avanzando del 2,79% con il greggio CLc1 che si apprezza di un dollaro spingendosi vicino ai 71 dollari al barile. Ben comprate anche SAIPEM (SPMI.MI) e TENARIS TS.MI

* Si segnalano anche i cementieri con ITALCEMENTI ITAI.MI (ieri in calo di un abbondante punto percentuale), oggi rimbalza dell‘1,97%. Bene anche BUZZI UNICEM (BZU.MI) e CEMENTIR (CEMI.MI)

* Bene anche gli assicurativi con GENERALI (GASI.MI) in rialzo dell‘1,62%.

* Non si arrestano le vendite su PIRELLI RE (PCRE.MI) con l‘approssimarsi della fine dell‘aumento di capitale, che termina la seduta in calo del 7,82%.

* Fra i titoli minori sale UNILAND UNL.MI (+24,03%) - che ha approvato l‘ultimo di una serie di quattro aumenti di capitale gratuiti - e PRIMA INDUSTRIE (PRII.MI) (+3,55%) - che pagherà meno della metà di quanto ancora previsto per l‘acquisizione della finlandese Finn Power Oy.

* Seduta sugli scudi infine anche per RCS (RCSM.MI) (+6,33%) su ricoperture dopo l‘upgrade di un broker, dicono i trader.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below