18 giugno 2008 / 07:27 / tra 10 anni

Borsa Milano in netto calo, giù tutto S&P/Mib,cadono immobiliari

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia una seduta in deciso ribasso, caratterizzata da vendite generalizzate, volumi modesti sul cash e record sui derivati, a causa, segnalano i trader, delle scadenze di venerdì prossimo.

<p>Immagine d'archivio di controlli della polizia davanti alla borsa di Milano. REUTERS/Daniele La Monaca</p>

Profondo rosso per i settori ciclici, che scontano il rallentamento atteso dall‘economia nel secondo semestre, mentre si sono parzialmente salvate le utilities, comparto che si conferma difensivo.

“Ci sono vendite a mani basse, da parte di italiani ed esteri”, segnala un operatore. “Non si vede un supporto”.

In chiusura, l‘indice S&P/Mib ha perso l‘1,64%, il Mibtel l‘1,75% e l‘AllStars l‘1,33%. Volumi per un controvalore di circa 3,8 miliardi di euro.

* Male i bancari, segno, dice un dealer, che, sebbene l‘Italia non sia stata praticamente toccata dal fenomeno subprime, “le difficoltà finanziarie persistono”. MEDIOBANCA ha lasciato sul terreno il 3,99%. Vendite su MEDIOLANUM (-3,95%) e UNICREDIT (-1,71%).

* Molto pesante SEAT PAGINE GIALLE: -7,05%. Un trader spiega che il gruppo delle directories “amplifica sempre i movimenti del mercato, in entrambe le direzioni”.

* Non si arresta la caduta, in atto da diverse settimane, dei media: MONDADORI -3,97%, MEDIASET -3,31%, L‘ESPRESSO -2,6%, RCS MEDIAGROUP -2,76%, IL SOLE 24 ORE -1,01% e CLASS EDITORI -5,97%.

* Il rafforzamento dell‘euro contro il dollaro, conseguenza del fatto che il mercato si è reso conto di aver attribuito chances eccessive all‘incremento dei tassi Usa, si è tradotto in un tracollo delle società più sensibili ai cambi e votate all‘export: BULGARI -4,43%, AUTOGRILL -3,02%, STMICROELECTRONICS -3,9%, LUXOTTICA -3,32%, FINMECCANICA -4,01% e GEOX -3,24%.

* TISCALI è precipitata, lasciando sul terreno il 7,34%, con scambi superiori alla media: è passato di mano circa il 5% del capitale. Un quotidiano ha scritto che Vodafone starebbe frenando rispetto all‘acquisizione dell‘Isp sardo. Un trader riferisce la voce di un ritorno in auge dell‘ipotesi di spezzatino di Tiscali, con un coinvolgimento di TELECOM ITALIA. Oggi, il gruppo guidato da Franco Bernabè è arretrato del 3,2%.

* In rosso le società di costruzioni e immobiliari, che, spiega un dealer, “scontano un rallentamento del mercato real estate nella seconda parte dell‘anno” e pagano dazio, afferma un altro operatore, anche “al pesante indebitamento, un vero e proprio macigno sulle spalle con i tassi in rialzo e le banche che impongono covenant sempre più stringenti”. ITALCEMENTI ha perso il 3,09%, IMPREGILO l‘1,7%, AEDES il 9,58%, RISANAMENTO il 12,48%, CEMENTIR HOLDING il 7,39%, ITALMOBILIARE il 5,27%.

* Hanno contenuto i ribassi le utilities, comparto difensivo per antonomasia: ENEL -0,49%, A2A -0,33%, SNAM RETE GAS -0,58% e TERNA -1,29%. Fuori dall‘indice S&P Mib, IRIDE ha guadagnato l‘1,58%.

* ENI ha registrato una flessione dell‘1,78%, zavorrata, segnalano i trader, dalla prospettiva dell‘introduzione della Robin Tax.

* Le difficoltà dei titoli energetici (lo stoxx europeo ha perso il 2,05%) hanno avuto riflessi sulle società che operano nelle infrastrutture legate al comparto: TENARIS -3,23% e PRYSMIAN -3,13%.

* GENERALI, dopo aver rinnovato il minimo dell‘anno a 24,90 euro, è risalita sopra 25 euro, terminando con un ribasso dello 0,32%. La controllata Amb ha comunicato che investirà 3 miliardi di dollari nel settore immobiliare in Gran Bretagna e Usa.

* Fra le small e mid cap, SAT ha messo a segno un progresso del 2,9% dopo aver annunciato, ieri, di aver riavviato con Enac il procedimento di stipula del contratto di programma, atto che apre la strada agli aggiornamenti tariffari.

* Rialzo dell‘1,9% per UNILAND: One Solar, joint venture del gruppo con Idea Solare Holding, ha siglato un accordo per la fornitura di pannelli fotovoltaici.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below