17 gennaio 2008 / 12:08 / 10 anni fa

Borsa Milano positiva guarda Merrill, Stm in netto rimbalzo

MILANO, 17 gennaio (Reuters) - Piazza Affari a fine mattinata consolida il movimento di rimbalzo al pari degli altri mercati europei. Senza convizione, però, avvertono dalle sale operative. Si attende una qualche direzione dall‘America, in particolare dai risultati del colosso bancario Usa Merrill Lynch.

“In generale è un rimbalzo un po’ fiacco. I risultati di Merrill potrebbero dare una direzione”, commenta un operatore.

Intorno alle 13 l‘S&P/Mib .SPMIB sale dello 0,47%, il Mibtel .MIBTEL avanza dello 0,58%, Allstars .ALLST più 1,02%. Volumi per 1,8 miliardi di euro. Wall Street attesa positiva, il futures sull‘S&P 500 SPH8 guadagna lo 0,43%.

*Il rimbalzo interessa il lusso, ultimamente venduto su tutti i mercati a causa dell‘andamento debole dei consumi soprattutto negli Usa. A Milano bene BULGARI BULG.MI, promossa a “neutral” da Santander, anche se sotto i massimi di seduta, LUXOTTICA (LUX.MI), TOD‘S (TOD.MI) sulla scia di quello che sta avvenendo al comparto in Europa.

*Prosegue il buon momento di IMPREGILO IPGI.MI dopo l‘annuncio dell‘accordo di equity swap tra Igli e Abn che potrebbe far scattare in un secondo momento l‘Opa.

*Netto rimbalzo anche per STM (STM.MI), in linea con lo stoxx .SX8P penalizzato ieri dai risultati deludenti del colosso dei chip Usa Intel (INTC.O). Aiutano anche le indiscrezioni stampa di una joint venture tra Matsushita Electric Industrial e Renesas Technology con la prospettiva di un‘accelerazione nello sviluppo della prossima generazione di semiconduttori.

*Sale TELECOM (TLIT.MI), in linea con lo stoxx .SXKP. “Ha provato a rompere 2,09 euro ma non c’è riuscita”, spiega un trader.

**Nel paniere principale un po’ di debolezza sui titoli che avevano tenuto meglio durante la tempesta dei mercati, come i difensivi con ENEL (ENEI.MI), A2A (A2.MI), incerte anche POP MILANO PMII.MI e ALITALIA AZPIa.MI.

*Progresso intorno al punto percentuale per DUCATI DHN.MI l‘indomani della presentazione del nuovo piano industriale. Secondo Banca Akros, che sta rivedendo stime e target price, la previsione sui ricavi è “piuttosto realistica”, mentre “il target di 20% dell‘Ebitda è molto aggressivo”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below