17 luglio 2008 / 15:52 / 9 anni fa

Borsa Milano chiude in netto rialzo con bancari e costruzioni

MILANO, 17 luglio (Reuters) - Piazza Affari archivia la seduta in forte progresso al traino di costruzioni e bancari, anche se con rialzi più contenuti rispetto al resto d‘Europa.

I risultati migliori delle attese di JP Morgan (JPM.N) hanno attenuato i timori legati alle banche (DJ Stoxx europeo .SX7P +5,64%), mentre le ricoperture hanno dato una spinta decisiva a costruzioni e media, tra i titoli più colpiti dalle vendite nei giorni scorsi.

“Si tratta di un rimbalzo tecnico in scia all‘Europa, benché sotto i massimi perché il petrolio a un certo punto ha ricominciato a correre”, osserva un trader.

Seduta tutt‘altro che brillante, invece, per le utility, che meglio avevano tenuto nei momenti più difficili dei giorni scorsi.

L‘indice S&P/Mib .SPMIB chiude in rialzo dell‘1,74% a 27.668 sotto i massimi di seduta testati a 27.846. Il Mibtel .MIBTEL avanza dell‘1,84%, mentre il paniere AllStars .ALLST di due punti percentuali. Volumi per un controvalore di circa 4 miliardi di euro.

* In evidenza AUTOGRILL (AGL.MI) all‘indomani dell‘annuncio del piano 2008-2010, che ha incontrato il favore degli analisti. Il titolo trae beneficio anche dalle ricoperture, chiudendo a +7,7%, tra volumi più che raddoppiati rispetto alla media giornaliera.

* I conti di Nokia e le sue stime sull‘andamento di mercato incoraggiano STM (STM.MI), che fa un balzo del 5,49%. Il gruppo di semiconduttori è un fornitore chiave del colosso finlandese dei telefonini.

* Acquisti diffusi sui cementiferi, dove si mette in luce in particolare BUZZI (BZU.MI), che forte di un progresso del 9,23% chiude in cima al paniere delle blue chip. IMPREGILO IPGI.MI sale del 7,28%, ITALCEMENTI ITAI.MI guadagna il 5,68%.

* Ai piani alti dell‘S&P/Mib UNICREDIT (CRDI.MI) (+3,17% circa) e MEDIOLANUM MED.MI (+2,02%). Tra le rare voci fuori dal coro UBI BANCA (UBI.MI) (-0,38%) e BANCO POPOLARE BAPO.MI (-1,4%).

* Settore media molto richiesto in tutta Europa (DJ Stoxx +3,5%) dopo i cali delle ultime sedute. In Italia ESPRESSO ESPI.MI e SEAT PGIT.MI mettono a segno progressi rispettivamente del 4,28% e 4,95%.

* Bene anche gli industriali con BULGARI BULG.MI (+3,79% a 6,3880 euro) e LUXOTTICA (+4,26% a 15,1860 euro), che non risente del taglio di target price del 14% a 15,80 euro da parte di Merrill Lynch, che ha confermato il giudizio ‘neutral’.

* Lo stop a un oleodotto nigeriano non influisce sui corsi del titolo ENI (ENI.MI) (+1,49%). La produzione, di cui 8 mila barili in quota alla società italiana, è stata temporaneamnete sospesa e sono state attivate le unità dedicate al ripristino delle attività.

* Finiscono in rosso una manciata di titoli, tra cui TERNA (TRN.MI), in calo dello 0,55%, e SNAM RETE GAS (SRG.MI) in flessione dell‘1,05%. Dopo una prima parte di seduta travagliata, TENARIS (TENR.MI) riesce a portarsi sopra i livelli della vigilia (+0,25% a 20,32 euro).

* Riscatto degli immobiliari, tra i più colpiti dalle vendite nei giorni scorsi anche a causa dei problemi legati a Fannie Mae FNM.N e Freddie Mac FRE.N. PIRELLI RE (PCRE.MI) strappa del 9,29% tra volumi superiori alla media giornaliera, mentre BASTOGI (BTGI.MI), dopo essere stata temporaneamente congelata al rialzo, sale dell‘11,87%.

* Sempre al di fuori dell‘S&P/Mib in controdenza alcune utility come ENIA EN.MI (-2,83%).

* Sorprendente progresso di PIAGGIO (PIA.MI). Il titolo, momentaneamente sospeso per eccesso di rialzo, chiude in rialzo del 13,53% a 1,2 euro favorito dalle ricoperture, secondo quanto segnalato da alcuni operatori. Al 22 febbraio, prima di iniziare una brusca discesa, il titolo quotava 2,30 euro.

* DADA (DA.MI) guadagna il 5,62% dopo aver annunciato, ieri, l‘acquisizione del gruppo Amen.

* SNIA SIAI.MI, che ieri a mercati chiusi ha comunicato la vendita di un cespite situato nell‘hinterland milanese per 25 milioni di euro, fa un balzo del 6,32%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below