17 dicembre 2007 / 17:07 / tra 10 anni

Borsa Milano chiude in rosso, male Alitalia, brilla Finmeccanica

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Prima seduta d‘ottava dominata dal segno negativo per Piazza Affari, con un finale in calando in linea con Wall Street.

I mercati, caratterizzati dalle “tante sistemazioni di posizione nell‘ultima settimana ‘completa’ dell‘anno”, osserva un trader, “risentono delle incertezze sulla tenuta dell‘economia statunitense”.

Particolarmente deboli i titoli a minor capitalizzazione.

Il dato sull‘inflazione di venerdì, unito ai segnali di una stagione natalizia non entusiasmante dal punto dei vista dei consumi, hanno alimentato i timori che la Federal Reserve sarà costretta a rinunciare ad altri tagli dei tassi di interesse.

L‘indice S&P/MIB .SPMIB chiude in calo dell‘1,61% e il Mibtel .MIBTEL dell‘1,72%, mentre l‘Allstars .ALLST segna una flessione de 2,31%. Volumi per circa 4,3 miliardi.

* Molto volatile ALITALIA AZPIa.MI. Dopo diversi stop al ribasso, il titolo chiude in calo del 4,9% a 0,7202 euro, con volumi più di dieci volte superiori alla media. Le azioni proseguono la discesa delle ultime sedute in scia al rinvio del Cda e alle offerte deludenti ricevute.

* Scivolano costruzioni e cementiferi, titoli sensibili al ciclo economico e quindi penalizzati dai timori di rallentamento dell‘economia, come sottolinea un trader. IMPREGILO IPGI.MI lascia sul terreno il 4,11%, BUZZI (BZU.MI) il 2,86%, ITALCEMENTI ITAI.MI il 2,27%. Molto debole l‘andamento del settore in Europa (Stoxx -2,75%).

* Si rafforza sul finale di seduta TELECOM ITALIA (TLIT.MI) (-0,23%) sui movimenti tecnici e in linea alla performance delle tlc europee. Oggi il presidente dell‘Autorità di garanzia per le comunicazioni ha detto che le iniziative assunte sulla separazione funzionale della rete non puntano ad indebolire l‘ex monopolista.

* In controtendenza FINMECCANICA SIFI.MIO, unica positiva del paniere dell‘S&P/MIB. Le azioni segnano un progresso dell‘1,11% con volumi sostenuti, senza che gli operatori siano riusciti a trovare una spiegazione all‘andamento dei corsi del titolo.

* Chiude in parità PARMALAT (PLT.MI) dopo una seconda parte di seduta dominata dal segno più. L‘indice di settore degli alimentari è l‘unico comparto positivo del Vecchio Continente (DJ stoxx +0,44%).

* Particolarmente sotto pressione i finanziari. MEDIOBANCA (MDBI.MI) cede il 3,3% dopo il riassetto dell‘azionariato seguito alla cessione da parte di UNICREDIT (CRDI.MI) del 9,37% di Piazzetta Cuccia. Mediobanca è in calo del 19,5% sull‘anno, mentre l‘istituto guidato da Alessandro Profumo segna una flessione del 2,66% rispetto alla chiusura di ieri e del 16,1% da inizio 2007. Fanno meglio dell‘indice di settore europeo .SX7P (-2,16%) INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (-0,86%) e UBI BANCA (UBI.MI) (-0,54%)

* Colpiti indistintamente dalle vendite gli assicurativi, anche se nel pomeriggio migliora UNIPOL (UNPI.MI) (-0,25%). Da venerdì scorso il titolo della compagnia bolognese è stato colpito da forti ribassi, innescati dall‘annuncio di una cedola inferiore alle attese.

* Si indeboliscono nel pomeriggio i titoli energetici, appesantiti dal ritracciamento dei prezzi del petrolio. ENI perde ll‘1,28%, mentre risulta più accentuato il calo di SAIPEM (SPMI.MI) (-4,04%).

* Tengono un po’ meglio le utility, rifugio per antomasia in periodi di incertezza. Tra le peggiori del settore TERNA (TRN.MI) (-1,33%) e AEM AEM.MI (-1,26%). Migliore del comparto la più piccola ACEA (ACE.MI) che sale dell‘1,23%.

* Fuori dal paniere principale soffre DUCATI DMH.MI (-6,57%). La società ha confermato venerdì che chiuderà il 2007 con una crescita del fatturato del 30% rispetto all‘anno precedente.

* Nel travagliato settore immobiliare spicca lo scivolone di IPI AIMI.MI (-5,87%), mentre si distingue in positivo BRIOSCHI (BRUI.MI), in deciso rialzo insieme alla controllante BASTOGI (BTGI.MI) dopo l‘annuncio di venerdi che l‘azionista di riferimento ha stretto un accordo quadro per il conferimento di asset immobiliari ad un fondo chiuso.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below