1 settembre 2009 / 11:07 / 8 anni fa

Borsa Milano prosegue in calo in attesa Usa, forte Stm

MILANO, 1 settembre (Reuters) - Piazza Affari abbandona ogni velleità di rimbalzo e conferma la tendenza negativa di inizio settimana, seguendo l‘analogo movimento delle altre borse europee.

Alla fine della stagione delle trimestrali e in assenza di singoli spunti di rilievo il mercato prova a concentrarsi sui dati macro per capire lo stato di salute dell‘economia e, in attesa di nuove indicazioni dagli Usa, prosegue le vendite su realizzi “del tutto fisologiche dopo giornate di rialzi” dice un trader.

“I dati macro della zona euro hanno fatto vedere un aumento del tasso di dissoccupazione che sul mercato ha pesato di più rispetto ai segnali di stabilizzazione nel settore manifatturiero”, spiega un altro operatore.

“Nelle ultime settimane i dati sull‘economia reale sono in miglioramento ma quello che preoccupa ancora sono le condizioni dei redditi e dell‘occupazione”, aggiunge.

Alle 13 l‘indice FTSE Mib .FTMIB segna un calo dell‘1,67%, il FTSE AllShare .FTITLMS dell‘1,6% e il FTSE MidCap .FTITMC dell‘1,5%. Volumi per 1,5 miliardi di euro circa.

Il benchmark europeo Dj Stoxx 600 scende dell‘1,2%, mentre a Wall Street i futures sugli indici di borsa segnalano una partenza debole.

* In decisa controtendenza al mercato e al settore di riferimento, prosegue il rialzo di STM (STM.MI) (+1,58%) sulla spinta di alcuni upgrade di banche d‘affari, tra cui Nomura che ha alzato il target price a 6,7 da 6,1 euro confermando il rating “buy”.

“Più che sui fondamentali, il mercato guarda alle performance relative del titolo, visto che Stm per molto mesi si è mossa molto poco a fronte di un vistoso recupero di una concorrente come la tedesca Infineon”, commenta un‘operatrice.

Lo Stoxx europeo dei tecnolgici .SX8P cede l‘1,2%.

* Resta positiva ma decisamente sotto i livelli della mattinta BANCO POPOLARE BAPO.MI (+0,49%) che oggi ha incassato i nuovi target price, rivisti al rialzo, da parte di Credit Suisse (5,35 euro) e Deutsche Bank (7,50)

* Nel resto del comparto, debole in tutta Europa, la peggiore è UBI (UBI.MI) con un calo di oltre il 3% ancora sulla scia dei deboli risultati semestrali annunciati nel weekend.

* Rimanendo sempre tra i finanziari MEDILOLANM MED.MI cede oltre il 3%.

* FIAT FIA.MI limita le perdite all‘1% comortandosi comunque meglio del comparto in Europa (Stoxx -2,6%) in attesa dei dati mensili sulle immatricolazioni che verranno diffusi dopo la chiusura del mercato.

Il panorama dei titoli industriali mostra cali del 3,3% per CIR (CIRX.MI) e di quasi 3 punti percentuaie per i cementiferi ITALCEMENTI ITAI.MI e BUZZI (BZU.MI).

* Contengono i cali telefonici e energetici. Tra le minori di quest‘ultimo comparto si distingue ASCOPIAVE (ASCI.MI), in rialzo del 7,7% dopo che il presidente della società, in una intervista a Reuters, ha detto di essere in colloqui per la formazione di una JV in materia di gas con la russa Gazprom (GAZP.MM)

“L‘accordo potrà far crescere i ricavi del gruppo e questo cambia il profilo della società”, dice un trader.

* Dopo l‘ottima performance di ieri RISANAMENTO <RN.MI ritraccia di oltre il 6% in attesa di un nuova riunione del cda nei prossimi giorni per l‘approvazione della semestrale e del piano di salvataggio. Intanto il Tribunale ha concesso una proroga al 9 settembre per la presentazione del piano.

* Cede il 7,6% % ANTICHI PELLETTIERI AP.MI, l‘altra azienda della famiglia Burani alla prese con le difficoltà finanziarie della più grande MARIELLA BURANI MBFG.MI da ieri sospesa dalle negoziazioni di borsa a tempo indeterminato.

* PERMASTEELISA PMS.MI perde il 3,4% adeguendosi ai 13 euro dell‘Opa che la Investindustrial della famiglia Bonomi e Alpha, società di private equity guidata da Edoardo Lanzavecchia, pagheranno per l‘acquisto del 61,5% della società e per la successiva opa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below