15 maggio 2008 / 11:27 / tra 10 anni

Borsa Milano in calo, bene A2A, ancora forti vendite Parmalat

MILANO, 15 maggio (Reuters) - Piazza Affari prosegue in calo, nonostante i futures azionari americani lascino presagire un‘apertura positiva di Wall Street.

Il mercato “è confuso e non pare aver ancora digerito le decine e decine di trimestrali uscite negli ultimi giorni”, sostiene un trader.

“A prima vista i dati macro non sono male, ma gli investitori e gli analisti li stanno ancora esaminando, dunque la situazione appare combattuta”, spiega.

Intorno alle 13,00 l‘indice S&P/MIB .SPMIB cede lo 0,18%, il Mibtel .MIBTEL lo 0,09% e l‘AllStars .ALLST perde lo 0,06%. Elevato il controvalore degli scambi, pari a 4 miliardi di euro.

Gli indici sui futures Usa sono in lieve rialzo. Il derivato sull‘S&P 500 SPM8 avanza dello 0,12%, quello sul Nasdaq NDM8 dello 0,28% e quello sul Dow Jones DJM8 dello 0,1%.

* In fondo al listino principale PARMALAT (PLT.MI) perde circa l‘11% a 1,94 euro dopo aver toccato un minimo a 1,86 euro. Il titolo, che era stato sospeso in avvio per eccesso di ribasso, sconta la delusione degli investitori per il calo dei profitti annunciato ieri. “Brutti dati”, ribadisce un trader. “Se non fosse stato per le cause, non sarebbero riusciti a chiudere il trimestre in utile”. A innescare le vendite anche il taglio del target price di Lehman Brothers che si dice ora meno fiduciosa sugli utili 2008 e sul valore delle attività strategiche del gruppo.

* Misto il settore bancario, che in Europa .SX7P perde lo 0,47%. “Alcuni investitori ragionano: se il primo trimestre è andato male, il secondo dovrebbe andare meglio. Altri invece non ne sono così convinti. Il settore è combattuto”. A guidare le perdite fra gli istituti a maggiore capitalizzazione è BANCO POPOLARE BAPO.MI, che perde l‘1,39% nel giorno di annuncio dei risultati. Poco meglio MEDIOLANUM MED.MI, in calo dell‘1,28% dopo il taglio del target price di Dresdner.

* In lieve ribasso, invece, UNICREDIT (CRDI.MI), che scende dello 0,29% tra scambi elevati, che riguardano circa 218 milioni di pezzi, pari all‘1,6% del capitale, e superiori alla media mensile di 192 milioni di pezzi. Previsto lunedì prossimo lo stacco della cedola.

* MPS (BMPS.MI) si porta sopra la parità (+0,31%) dopo una mattinata in rosso sull‘onda della trimestrale. “Ci si aspettava un pochino di più”, commentava a caldo un‘operatrice.

* INTESA SANPAOLO (ISP.MI) riduce il rialzo (+0,23%) dopo il taglio del target price da parte di Goldman Sachs. Un trader ricorda che il titolo è tra quelli acquistati in prossimità dello stacco del dividendo. Oggi il direttore finanziario del Credit Agricole (CAGR.PA) ha dichiarato che il 5,6% in Intesa fa parte delle attività in portafoglio che potrebbero essere oggetto di revisione.

* Colpita dalle vendite MONDADORI (MOED.MI), meno 0,66% dopo l‘annuncio di ieri di utili in flessione del 25%.

* Sul fronte dei rialzi, spicca l‘utility lombarda A2A (A2.MI) (+1,35%) all‘indomani della trimestrale. “I risultati non sono male”, dice un trader, “ma soprattutto piace l‘assenza di particolari problemi a livello politico rispetto alle altre utility”.

* PRYSMIAN (PRY.MI) segna un incremento dell‘1,28%. Il gruppo di cavi è stato promosso da Cheuvreux dopo l‘annuncio, ieri, di un utile netto raddoppiato rispetto al trimestre 2007.

* Si risolleva TELECOM (TLIT.MI): +0,71% “tra scambi non molto intensi”, precisa un trader. L‘operatore cita i commenti di alcuni analisti “che iniziano a dire che abbiamo visto il peggio e che si faranno sentire le sinergie con Telefonica”.

* Inverte la rotta BULGARI BULG.MI, che guadagna lo 0,84% nel giorno di uscita dei risultati.

* Piatte ENI (ENI.MI) (+0,15%) e ENEL (ENEI.MI) (+0,14%).

* Fra i titoli a minore capitalizzazione, KAITECH (KAIT.MI) è sospesa in attesa di comunicato. In netto rialzo IT HOLDING ITH.MI (+5,84%), mentre scivola del 14% ESPRINET (PRT.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below