1 ottobre 2009 / 10:59 / 8 anni fa

Borsa Milano passa in negativo, ancora acquisti su Fiat ed Exor

MILANO, 1 ottobre (Reuters) - Piazza Affari passa in negativo a fine mattina in linea con le altre borse europee.

“I dati europei su Pmi e disoccupazione non hanno entusiasmato”, nota un trader che rimanda agli appuntamenti macroeconomici negli Usa, in particolare i sussidi di disoccupazione e i consumi, perchè si delinei più chiaramente l‘intonazione dei mercati.

Intanto i futures su Wall Street DJc1 NDc1 e SPc1 sono tutti negativi.

Intorno alle 12,50 l‘indice FTSE Mib .FTMIB scende dello 0,33%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,31% e il MidCap .FTITMC sale dello 0,08%. Volumi per 1,5 miliardi di euro.

* Continuano a dominare il listino FIAT FIA.MI (+7%) e la controllante EXOR (EXOR.MI) (+5%), oggi al suo debutto nell‘indice FTSE Mib, dove ha sostituto Alleanza. Molto intensi i volumi.

“La corsa di Fiat è sicuramente innescata dal report molto positivo di Morgan Stanley, ma si aggiungono anche altre notizie favorevoli, come l‘apertura del governo all‘ipotesi di nuovi incentivi per l‘auto e l‘ingresso di Exor nel paniere principale”, commenta un trader.

Morgan Stanley ha raddoppiato oggi il target price di Fiat a 16,8 da 8,3 euro, confermando il giudizio “overweight”, sulle prospettive aperte dalla cooperazione con Chrysler.

Un analista nota poi che Exor “tratta molto a sconto” e che ha quindi ampi spazi di risalita.

* Forti vendite pesano invece su TELECOM (TLIT.MI), in calo del 2,5% a 1,169 euro. “Il titolo ha recuperato molto, sovraperformando i concorrenti europei, e l‘avvicinarsi della scadenza per il rinnovo del patto Telco sta perdendo appeal, anche perchè l‘impressione è che non ci siano cambiamenti rilevanti in vista”, nota un trader che cita anche il downgrade a “hold” da “buy” di un broker italiano.

* Poco mossa ENI (ENI.MI), debole ENEL (ENEI.MI), mentre salgono FINMECCANICA SIFI.MI e PIRELLI PECI.MI.

* Peggiorano le banche, passate in negativo anche in Europa .SX7P. Tiene MEDIOBANCA (MDBI.MI), mentre UBI (UBI.MI) ripiega a -0,89%.

* Resta debole CAMPARI (CPRI.MI) dopo l‘avvio dei lavori per un‘emissione in euro. * Tra i titoli a minore capitalizzazione, salgono BENI STABILI (BNSI.MI) su un upgrade di Goldman Sachs e PIRELLI RE (PCRE.MI), che ieri ha ceduto a Intesa SP il 5% della sua Sgr.

* Acquisti per AZIMUT (AZMT.MI) che si aspetta sviluppi positivi dallo scudo fiscale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below