14 maggio 2008 / 10:53 / 9 anni fa

Borsa Milano sale su effetto trimestrali, giù Mediaset,bene Enel

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Piazza Affari resta tonica a fine mattina e continua a sovraperformare rispetto alle principale borse europee grazie soprattutto alla ripresa dei bancari.

Alle 12,40 l‘indice S&P/MIB .SPMIB sale dell‘1,04%, il Mibtel .MIBTEL dello 0,95%, AllStars .ALLST più 0,29%. I volumi sono poco sopra gli 8 miliardi di euro.

Le trimestrali che si sono succedute in questi giorni hanno rassicurato gli investitori sul fatto che la crisi finanziaria non sia così severa come si pensava e quindi si cercano occasioni d‘acquisto interessanti, dicono i trader.

* FINMECCANICA SIFI.MI è ancora oggetto di vendite nella seduta odierna in un mercato che apprezza il valore strategico dell‘acquisizione della statunitense DRS Technologies DRS.N ma che rimane scettico sul prezzo.

* MEDIASET (MS.MI) fanalino di coda del paniere principale, dopo aver annunciato ieri, a borsa chiusa, i dati trimestrali e aver dato indicazioni sull‘andamento della pubblicità nei mesi di aprile e maggio. Gli analisti evidenziano un certo timore sulle prospettive del gruppo dopo che la trimestrale è risultata in linea con le attese.

* INTESA SANPAOLO IPS.MI rallenta dai massimi di seduta ma resta tonica grazie a giudizi positivi dei broker sul titolo, con target price superiori all‘attuale quotazione. Per WestLB i risultati “sottolineano il buono stato di forma del gruppo e l‘abilità di conseguire l‘attuale piano industriale, malgrado l‘utile sostanzialmente sotto le attese”.

Misti gli altri bancari con POPOLARE MILANO PMII.MI che recupera dai minimi di seduta dopo i conti trimestrali annunciati che mostrano un calo dell‘utile del 45%.

* Accelera anche IMPREGILO IPGI.MI sull‘attesa della trimestrale oggi. Secondo un trader aiutano anche le ultime dichiarazioni del premier Silvio Berlusconi, secondo cui è “indispensabile” la costruzione del ponte sullo stretto di Messina. “Aiutano l‘attesa dei conti e le parole di Berlusconi, anche se l‘impulso era già arrivato in campagna elettorale”.

* Forte ENEL (ENEI.MI) dopo la trimestrale che ha evidenziato un progresso del 6,5% dell‘utile grazie anche a Endesa (ELE.MC). Secondo WestLb, che conferma “hold” e 7,4 euro di target price, i risultati sono “modesti” ampiamente in linea con un consensus molto conservativo. Ma secondo un altro analista, Chris Moore di ABN Amro, l‘AD Fulvio Conti ha rassicurato il mercato. “Il cash flow operativo è sufficiente per il dividendo. Inoltre è positivo il fatto che Enel non abbia in programma l‘approccio al mercato del debito quest‘anno”.

Tonica ENI (ENI.MI) che sovraperforma lo stoxx del settore .SXEP che sale solo dello 0,54%.

* LUXOTTICA (LUX.MI) è fra i pochi titoli del paniere principale contrassegnati dalle vendite. Morgan Stanley ha avviato la copertura con “underweight” e target price i 15,4 euro.

* TISCALI (TIS.MI) ben comprata sulle nuove indiscrezioni su potenziali interessati all‘acquisto di tutto o di parti della società. L‘ultima in ordine di tempo è del Daily Telegraph che parla di Vodafone favorita nella shortlist.

* Acquisti su CIR (CIRX.MI) e COFIDE (COFI.MI), holding di Carlo De Benedetti, mentre è venduta ESPRESSO ESPI.MI.

* Tra i minori, MARAZZI MRZ.MI sale del 12% e si avvicina al prezzo dell‘offerta, finalizzata al delisting, a 7,15 euro per azione.

* Tra i migliori del listino COBRA COBRA.MI sulla notizia dell‘acquisto di una quota di quasi il 9% da parte di Lbs Holding, società controllata dal fondo Sinergia con Imprenditori, gestito da Synergo Sgr.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below