14 gennaio 2008 / 08:36 / 10 anni fa

Borsa Milano rimbalza su rotazione portafogli,bene Fiat,Prysmian

<p>Un grafico mostra l'andamento degli indici di borsa REUTERS/Issei Kato</p>

MILANO (Reuters) - Un fenomeno di rotazione di portafoglio e un avvio convincente di Wall Street hanno consentito a Piazza Affari di chiudere in rialzo la prima seduta di settimana.

“Oggi tiriamo un po’ il fiato, il mercato intero è in ipervenduto”, osservano da più di una sala operativa.

Sulle prospettive di un taglio aggressivo da parte della Federal Reserve nella riunione di fine mese, molti investitori hanno deciso di scommettere sui titoli pià penalizzati nei giorni scorsi, innescando una contemporanea discesa delle azioni che erano salite di più, come le utility.

Gli indici italiani sono fra i migliori in Europa con l‘S&P/Mib che chiude in rialzo dello 0,49% e il Mibtel in progresso dello 0,65%. Più netto il rialzo dell‘AllStars (+1,05%). Volumi per circa 4,3 miliardi di euro.

* I movimenti di portafoglio premiano il settore costruzioni, come ITALCEMENTI, mentre penalizzano le utility, titoli difensivi per eccellenza, tra le più deboli anche in Europa(-1,1%). TERNA, ENEL e A2A sono relegate in fondo al paniere delle blue chip.

* FIAT segna un rialzo di circa il 3%, confermandosi saldamente sopra i 17 euro con volumi sostenuti.

* Rallenta il passo sul finale ENI l‘indomani dell‘annuncio dell‘accordo, inseguito da mesi, nel Kashagan. Il titole chiude poco sotto la parità (-0,08%), in linea con l‘indice di settore in Europa (-0,18%).

La società perderà il ruolo di “operatore” nel consorzio, pur mantenendo questo status sino al termine della fase di esplorazione e produzione. Secondo un trader “la perdita del ruolo di operatore non ha impatti sull‘utile netto perché non dava alcun vantaggio in termini di divisione di barili”.

* Si mette in luce PRYSMIAN. A monte del progresso del 3,95% “un fenomeno di rimbalzo tecnico in una giornata di recupero in linea generale”. Colpito dalle prese di beneficio, il titolo aveva perso molto nei giorni scorsi, scendendo sotto i livelli del prezzo di collocamento.

* Fra i singoli comparti seduta nervosa per il settore retail, che paga un contesto internazionale sfavorevole dopo la sfliza di downgrade ad opera di Goldman Sachs. Secondo uno studio curato da Deloitte sul settore, i player italiani si mantengono in fondo alla graduatoria mondiale dei maggiori operatori. L‘indice di settore europeo lascia sul campoo lo 0,1%.

* Si distinguono in negativo i titoli del lusso, come LUXOTTICA e BULGARI, dopo che alcune società del settore hanno annunciato consumi natalizi deludenti.

* Orientati in positivo assicurativi e bancari ad eccezione di MEDIOBANCA e FONDIARIA-SAI, passata in rosso sul finale. Spicca il balzo di CATTOLICA in attesa del piano industriale 2008-2010, previsto per la fine del mese.

* I risultati preliminari sopra le attese di Ibm hanno riacceso gli acquisti sul comparto tech, “sottovalutato troppo nell‘ultimo periodo, in cui è stato penalizzato dalla debolezza del dollaro”, osserva un trader.

Seduta tonica per STM, che chiude in vetta al paniere delle blue chip nonostante la riduzione del target price a 10 euro da 11 da parte di Dresdner. “L‘ipervenduto chiamava ad un recupero tecnico”, sottolineano dalle sale operatrici.

* Fuori dal listino principale spicca il balzo di DUCATI (+6,92%) mentre cresce l‘attesa per il nuovo piano industriale. Alcuni operatori citano una sottovalutazione del titolo a questi livelli.

* Soffre TISCALI (-4,79%) nel primo giorno di aumento di capitale. Banca Imi giudica estremamente interessante l‘operazione, considerando che ai prezzi di chiusura di venerdì il rendimento complessivo sarebbe intorno al 40%. Cheuvreux ha tagliato il target a 1,45 da 1,6 euro confermando il rating “underperform”. Il settore tlc è il peggiore del Vecchio Continente (indice DJ Stoxx -1,19%).

* KME balza del 4,21% circa dopo aver annunciato stime in rialzo di oltre il 10% per il risultato operativo 2007.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below