1 settembre 2008 / 07:23 / tra 9 anni

Borsa Milano chiude stabile, bene Fiat, L'Espresso, giù petrolio

<p>Trader al lavoro. REUTERS/Alex Grimm</p>

MILANO (Reuters) - Piazza Affari termina senza variazioni di rilievo una seduta fiacca con scarsi scambi anche per la chiusura di Wall Street.

I listino milamse viene tenuto a galla dai rialzi di alcuni manifatturieri come Fiat, Pirelli e Prysmian, di qualche finanziario ed editoriale mentre il brusco ribasso del petrolio per il decalassamento dell‘uragano Gustav appesantisce i petroliferi.

“Senza Wal Street si è fatto poco oggi. L‘unica attenzione è stata rivolta all‘uragano Gustav e ai possibili risvolti sulle quotazioni petrolifere. Passata la paura i prezzi del greggio sono calati”, commenta un trader.

Il Mibtel scende dello 0,1%, l‘S&P/MIB dello 0,05%, l‘Allstars sale dello 0,4%. Volumi per 2,4 milioni di euro circa.

* Brilla FIAT (+4,92%) che risale sopra gli 11 euro in attesa dei dati sulle immatricolazioni di agosto. Il titolo non ha risentito delle previsioni di numeri “fortemente” negativi per le immatricolazioni italiane mentre un trader sottolinea la spinta positiva della crescita di Fiat in un mercato francese negativo.

“Fiat sembra conquistare quote di mercato ovunque”, commenta il trader. I ribassi del greggio favoriscono gli acquisti su tutte le auto europee (Stoxx auto +1,7%).

La ripresa di interesse nel settore manifatturiero in generale “perché i prezzi delle azioni sono a buon mercato”, spiegherebbe i guadagni di PIRELLI (+1%) secondo un analista. Bene anche PRYSMIAN (+1,46%) mentre i rialzi del dollaro spingono titolo come LUXOTTICA (+2,88%) e STM (+1,75%)

* Forte l‘ESPRESSO, in rialzo del 5,5% a 1,80 euro. Un trader cita movimenti tecnici con la “rottura della soglia tecnica di 1,79 euro” e di un possibile proseguimento del rialzo nelle prossime sedute.

* Tra i petrtoliferi SAIPEM in fondo all‘S&P/Mib in calo del 3,8%, ENI cede l‘1,39%.

* Tra i bancari europei deboli POP MILANO e MEDIOBANCA cedono circa un punto pecentuale. Positiva invece INTESA SANPAOLO (+1,25%). Acquisti su MEDIOLANUM (+1,89%) e sull‘assicurativa FONSAI (+2,35%) che beneficia dell‘upgrade di Credit Suisse a “outperform”.

* Tra i più piccoli corre AEDES (+14,5%), sospesa anche al rialzo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below