10 marzo 2008 / 17:05 / tra 10 anni

Borsa Milano in calo scia Usa, male Fiat, Prysmian, B. Popolare

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Piazza Affari termina in ribasso una seduta nervosa e incerta sulla direzione da prendere e che nel pomeriggio abbandona ogni tentativo di recupero sulla scorta della debole performance di Wall Street.

Ribassi diffusi su tutti i settori con auto, banche, costruzioni e telcomunicazioni tra i più colpiti, mentre resiste alle vendite qualche utility. “C’è un clima generalizzato di incertezza che appesantisce tutti i mercati azionari. Anche Piazza Affari, dopo un tentativo di rimbalzo in giornata, si accoda all‘andamento delle principali borse europee e a Wall Street”, commenta un operatore.

“I rumor sui problemi di liquidità di Bear Stearns hanno peggiorato la situazione”, aggiunge un altro trader.

L‘indice S&P/MIB .SPMIB perde l‘1,14%, mentre il Mibtel .MIBTEL l‘1,26% e l‘AllStars .ALLST lo 0,64%. Volumi per un controvalore di circa 4 miliardi di euro.

* Tra i peggiori del listino principale FIAT FIA.MI cede il 4,12% a 12,24 euro ma con volumi in linea. Il settore europeo delle auto è debole (Stoxx -1,24%) e nel pomeriggio ha risentito della smentita di Porche PSHG_p-DE di volere incrementare al 75% la propia quota in Volkswagen (VOWG.DE).

“Sul settore pesano anche i nuovi record del petrolio”, aggiunge un‘operatrice. * Dopo gli ultimi recuperi affonda del 4,5% PRYSMIAN (PRY.MI) colpito dal taglio dei target price da parte di Abn Amro e JP Morgan. Quest‘ultima, tuttavia, ha confermato “overweight” e ha alzato le previsioni sull‘eps 2008 e 2009.

* Tra i bancari, pesante BANCO POPOLARE BAPO.MI, in calo del 3,91% dopo essere scesa sotto gli 11 euro, livelli che non vedeva dall‘aprile del 2003.

Secondo un trader il titolo risente del calo di ITALEASE BIL.MI (-5,76%) di cui è l‘azionista di riferimento dopo che venerdì scorso l‘AD di MEDIOBANCA (MDBI.MI), Alberto Nagel, ha escluso qualsiasi interesse per l‘istituto di leasing.

Nel resto del comparto bancario MONTEPASCHI (BMPS.MI) cede il 2,73% alla vigilia della presentazione del piano industriale, e POP MILANO PMII.MI il 2,79%. Per quanto rigaurda quest‘ultima l‘AD di BANCA POPOLARE DELL‘EMILIA ROMAGNA (EMII.MI), Guido Leoni, ha rilanciato l‘ipotesi di aggregazione fra i due istituti.

* Lettera nel settore delle costruzioni e cemento con ITALCEMENTI ITAI.MI e IMREGILO IPGI.MI in calo rispettivamente del 3,98% e del 3,4%.

* Ancora vendite su TELECOM ITALIA (TLIT.MI), in calo del 2,49% ai nuovi minimi da oltre dieci anni di 1,40 euro, dopo il tracollo di venerdì scorso. Un broker dice che, “al di là delle valutazioni sul piano di Bernabè, il titolo paga il momento negativo del settore tlc”.

* In testa all‘S&P/Mib SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI registra un rialzo dello 0,83% che gli operatori motivano come un rimbalzo dopo i recenti cali.

Tengono i difensivi come SNAM (SRG.MI) (+0,41%) e ENEL (ENEI.MI) (+0,16%) che non sconta la decisione di WestLB di tagliare il rating a “hold” con target price ridotto a 7,5 da 8 euro.

* AUTOGRILL (AGL.MI) chiude in leggero calo (-0,37%) in un mercato che apprezza comunque il valore strategico delle due acquisizioni annunciate oggi.

* Prese di beneficio sull‘ESPRESSO ESPI.MI, che lascia sul terreno il 2,33%, mentre tra i petroliferi è da segnalare il deciso calo di oltre il 6% di ERG (ERG.MI).

* Negativa ALITALIA AZPIa.MI (-1,36%) nella giornata del Cda di Air France (AIRF.PA) che dovrebbe ufficializzare l‘offerta d‘acquisto.

* Fra le small e mid cap, è ripresa la corsa di INVESTIMENTI E SVILUPPO IES.MI (+5,8%). Nei giorni scorsi, la società ha confermato di avere allo studio una fusione con Banca MB. In forte ribasso ISAGRO (IGS.MI) (-7,6%), FULLSIX (FUL.MI) (-6,9%) e IT HOLDING ITH.MI (-6,6%)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below