10 dicembre 2007 / 08:36 / 10 anni fa

Borsa Milano accelera con Wall Street e Fiat, vola Italcementi

MILANO (Reuters) - Accelerazione pomeridiana per la Borsa di Milano sulla scia della partenza tonica di Wall Street.

<p>Un'immagine della Borsa di Milano. REUTERS/Daniele La Monaca DLM/TZ</p>

Trascinato dai titoli delle società attive nelle costruzioni, l‘azionario italiano ha terminato in crescendo grazie a FIAT (+5,75%), che, negativa per gran parte della seduta, ha cambiato direzione dopo che è stata diffusa un‘intervista dell‘AD Sergio Marchionne in cui si accenna alla possibilità di spinoff dell‘Auto. In precedenza, secondo fonti di mercato, Goldman Sachs aveva diffuso un report in cui definisce il Lingotto una “buona opportunità d‘acquisto”.

In chiusura, l‘indice S&P/MIB è salito dello 0,46%, il Mibtel dello 0,44% e l‘Allstars dello 0,40%. Volumi per un controvalore di poco meno di 5 miliardi di euro.

* L‘acquisizione dell‘egiziana Orascom Cement da parte di Lafarge ha messo le ali ai cementieri e, in particolare, a ITALCEMENTI (+6,73%), che ha una presenza importante nell‘area. Bene anche BUZZI UNICEM: +4,02%. “Nel settore era già in atto un rimbalzo”, commenta Manlio Bonafede, gestore fondi europei di Leonardo Sgr. “Le dimensioni importanti dell‘operazione danno un segnale di vitalità, nonostante la situazione prospettica del settore non sia brillante per via della crisi dell‘edilizia residenziale che potrebbe giungere in Europa dopo aver colpito gli Stati Uniti”.

* IMPREGILO ha messo a segno un progresso del 2,51%, sostenuta, oltre che dal deal Orascom Cement-Lafarge, dalle indiscrezioni di stampa secondo cui gli hedge fund hanno rastrellato il 18,6% del capitale in vista della scadenza del patto di sindacato Ligresti-Gavio-Benetton che governa la cassaforte Igli.

* Buona performance per PRYSMIAN: +4,59%. Un‘analista che segue la società attiva nei cavi parla di probabili “ricoperture tecniche” sul titolo di un gruppo che, ricorda, sulla base delle interviste rilasciate dal management recentemente, “potrebbe riservare delle sorprese positive sul fronte degli utili”.

* “Ricoperture tecniche da parte di chi aveva posizioni short” dovrebbero essere anche alla base del buon andamento dei finanziari, spiega Bonafede di Leonardo Sgr. MONTEPASCHI ha guadagnato l‘1,79% nella giornata in cui ha avviato le procedure per la cessione di immobili per oltre 100 milioni. POP MILANO è salita dell‘1,66%, UBI BANCA dello 0,87% e BANCO POPOLARE dello 0,69%

* Progresso dell‘1,34% per UNICREDIT: Jp Morgan ha inserito il titolo della banca italiana nella top pick 2008.

* ALITALIA ha perso l‘1,42% a causa, secondo un trader, delle incertezze sul prezzo che sarà offerto dai potenziali compratori. Secondo un quotidiano, l‘acquirente, pur superando il 30%, potrebbe evitare di lanciare un‘opa.

* Seduta negativa per i titoli energetici, ovvero il comparto che si era difeso meglio nei periodi di turbolenza: ENEL è arretrata dello 0,77%, TERNA dello 0,48%, ENI dello 0,92%, AEM dello 0,44%, SNAM RETE GAS dello 0,34% e SAIPEM dello 0,26%.

* Fra le small e mid cap, sono proseguite le vendite su AICON: -12,65%. La scorsa settimana, la società di revisione Pwc ha inviato a Consob una comunicazione riguardante i rapporti con una parte correlata.

* Flessione del 4,24% per A.S. ROMA, il giorno dopo il pareggio a Livorno che ha allontanato la squadra giallorossa dall‘Inter.

* Il CREDEM è salito dell‘1,68% nella giornata in cui Dresdner ha avviato la copertura del titolo con “add”.

* BREMBO ha lasciato sul terreno il 3,44% dopo che Cazenove ne ha tagliato il rating a “in-line”.

* Balzo del 12,63% per IPI, al centro da tempo di speculazioni sul riassetto azionario. Un settimanale ha scritto che, oltre a SOPAF (+0,44%), la società immobiliare è nel mirino di Hines, General Electric e gruppo Caltagirone.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below