9 aprile 2008 / 11:16 / tra 10 anni

Borsa Milano gira in positivo, strappo di Italcementi

MILANO, 9 aprile (Reuters) - Piazza Affari arriva a metà seduta in lieve rialzo, a differenza delle altre piazze europee che restano negative nonostante una netta riduzione delle perdite.

“Il mercato è tranquillo e dà veramente l‘idea che il peggio sia passato”, commenta un broker, segnalando la presenza di grandi volumi sui titoli che staccano il dividendo ad aprile, come Telecom Italia, Parmalat e Fiat.

Intorno alle 13,00 il Mibtel .MIBTEL avanza dello 0,34%, l‘indice S&P/MIB .SPMIB è in crescita dello 0,32% e l‘Allstars .ALLST sale dello 0,16%. Volumi a 2,7 miliardi di euro.

Gli indici sui futures Usa sono in modesto rialzo. Il derivato sull‘S&P 500 SPM8 avanza dello 0,07%, il derivato sul Nasdaq NDM8 dello 0,28% e quello sul Dow Jones DJM8 dello 0,08%.

* Strappa ITALCEMENTI ITAI.MI che sale del 4,83% dopo la diffusione di un report di Exane Bnp che ha alzato il target price della controllata CIMENTS FRANCAIS CMFP.PA “per riflettere la probabilità del 50% di un buyout da parte di Italcementi”, riaccendendo le speculazioni su un possibile delisting della società francese. A Parigi Ciments avanza del 5%.

* Buon rialzo per TELECOM ITALIA (TLIT.MI) in crescita del 3,77% tra volumi elevati, pari al 2,2% del capitale, sulle voci di acquisti da parte di un fondo britannico, riferisce un trader da Londra. Sostegno al titolo viene anche “da probabili ricoperture in vista dello stacco del dividendo”, previsto il 21 aprile, aggiunge un altro broker. In Europa il settore .SXKP cresce dell‘1,21%.

* Si muove in progresso FASTWEB FWB.MI che rimbalza del 2,46% dopo una chiusura in calo di quasi tre punti percentuali nella seduta precedente. Gli acquisti, spiegano dalle sale operative, dipendono dalle attese positive sui risultati del trimestre dopo il roadshow dell‘AD Stefano Parisi. All‘interno del comparto l‘internet provider sardo TISCALI (TIS.MI) riduce invece i guadagni della mattinata.

* Ben intonata AUTOGRILL (AGL.MI) dopo l‘annuncio di aver rinnovato tre importanti contratti negli scali internazionali di Tampa, Miami e Little Rock che genereranno un fatturato di oltre 850 milioni di dollari nel periodo di durata complessivo dei contratti.

* Tonica PARMALAT (PLT.MI) che mette a segno una crescita dell‘1,18% nel giorno in cui si riunisce l‘assemblea degli azionisti che si avvia a confermare l‘attuale AD Enrico Bondi.

* Si conferma l‘interesse su FIAT FIA.MI in rialzo dell‘1,91% sopra i 15 euro “per vari motivi, non ultimo l‘ipotetico interessamento dei russi di Severstal per una quota della Juventus”, dice un dealer. La società bianconera infatti balza del 7,5%, nonostante gli interessati da Mosca non abbiano voluto rilasciare commenti.

* Rimbalza LOTTOMATICA LTO.MI dopo i realizzi della vigilia e guadagna il 2,11%.

* Vendute per la seconda seduta consecutiva le principali banche del listino. MEDIOLANUM MED.MI è fanalino di coda delle blue chip con un calo del 2%, dopo che i broker di Exane Bnp hanno tagliato il giudizio sul titolo e il target price “a causa delle incertezze del contesto macroeconomico”, si legge nella nota. UNICREDIT (CRDI.MI) e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) cedono quasi l‘1%.

* Al di fuori del paniere principale, AS ROMA (ASR.MI) perde il 3,72%. Ieri la Consob ha detto di aver avviato accertamenti sulla società dopo i rumour circa una possibile vendita del gruppo.

* Sul fronte dei ribassi si segnala SOGEFI (SGFI.MI) che arretra del 4% dopo che Exane Bnp ha avviato la copertura con giudizio ‘underperform’.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below