7 febbraio 2008 / 10:30 / tra 10 anni

Borsa Milano prosegue in calo,pesante Impregilo,brilla Autogrill

MILANO, 7 febbraio (Reuters) - Piazza Affari prosegue in rosso in tono con la debolezza dei listini europei sui timori che la Fed non possa abbassare nuovamente i tassi. Pesano, inoltre, i deludenti risultati e le prospettive annunciate da alcune società del comparto tecnologico.

Pressione anche sui titoli industriali, costruzioni e del lusso.

“Non si compra all‘inizio di una recessione, anche se i prezzi sono a volte molto invitanti, a meno di non avere in testa l‘idea particolarmente aggressiva che la recessione non ci sarà”, dice AbaxBank in un‘analisi settimanale sulle strategie.

A proposito di multipli e di prospettive, la banca d‘investimento sottolinea come “arrivano a raffica studi in cui si tagliano forfettariamente, magari di un quarto, gli utili previsti per tutte le società del settore seguito”.

“Sono tagli spesso uguali per tutti, fatti con l‘accetta in uno stato di panico. Un mark to market, più che una previsione ragionata”, prosegue.

Alle 11,15 circa l‘indicei S&P/Mib .SPMIB cede lo 0,63%. il Mibtel .MIBTEL lo 0,75%. L‘Allstars .ALLST arretra dello 0,58%. Volumi attorno a un miliardo di euro.

* FIAT FIA.MI annulla il live recupero della vigilia con un calo del 2,7% in un contesto negativo per le auto europee (Stoxx -2,2%).

* In linea ai tecnologici europei depressi per le prospettive poco brillanti annunciate da Cisco (CSCO.O) e i deludenti risultati di Infineon (IFXGn.DE), STM (STM.MI) cede il 2,45%.

* Nel settore delle costruzioni, IMPREGILO IPGI.MI è la peggiore dell‘S&P/Mib con un calo di oltre il 5% che non trova particolari spiegazioni nelle sale operative.

Un operatore ricorda il proseguimento della fase di ribasso del titolo successivo al recente mini-rally. Un altro tarder ipotizza “qualche timore relativo agli sviluppi giudiziari nell‘ambito dell‘inchiesta sul ciclo dei rifuti in Campania”.

* Ribassi pronunciati anche per FINMECCANICA SIFI.MI (-1,8%) e PRSYSMIAN ORY.MI (-3,2%), mentre nel comparto del lusso, BULGARI BULG.MI e LUXOTTIXA LX.MI perdono rispettivamente il 2,5% e l‘1,9%.

* Trascurati in generale i bancari ma in recupero con UNICREDIT (CRDI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI a guidare il comparto con rialzo dello 0,5% e dello 0,9% rispettivamente.

* Conferma la buona intonazione AUTOGRILL (AGL.MI) (+2%) in un mercato che aspetta novità in tema di shopping.

* ALITALIA AZPIa.MI in leggero calo mentre è in corso un incontro un incontro con AirOne e gli imprenditori lombardi per il rilancio di Malpensa. Ieri il presidente del Consiglio dimissionario, Romano Prodi, ha confermato l‘intenzione del governo di procedere rapidamente alla privatizzazione. * TISCALI (TIS.MI) ancora in tensione (+2,6%) sulle speculazioni di un interesse di qualche operatore tlc dopo il balzo di ieri sulle voci di offerte dall‘estero.

* Tra le piccole del listino TXT e-solution (TXTS.MI) in deciso calo di circa il 4% dopo due giorni di forti acquisti. EUROTECH (E5T.MI) balza invece del 2% dopo l‘accordo siglato oggi con ProCat Management Service per l‘automazione dei magazzini nel settore della grande distribuzione.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below