6 marzo 2008 / 16:49 / tra 10 anni

Borsa Milano chiude pesante, Alitalia e Prysmian in controtrend

MILANO, 6 marzo (Reuters) - Piazza Affari, come le altre borse europee, esaurisce il tentativo di rimbalzo della vigilia e chiude pesante.

In una seduta nervosa fin dalle prime battute le vendite si sono intensificate nel pomeriggio, quando i dati sui pignoramenti immobiliari negli Usa, arrivati a nuovi massimi storici, hanno contribuito ad alimentare i timori sul mercato immobiliare.

Il Mibtel .MIBTEL chiude in ribasso dell‘1,65%, l‘S&P/MIB .SPMIB dell‘1,87%. Allstars .ALLST in flessione dello 0,67%. Volumi nel finale per circa 4 miliardi di euro.

L‘indice europeo FtsEurofirst 300 .FTEU perde l‘1,4%.

* In netta controtendenza ALITALIA AZPIa.MI, +3,7% in attesa della presentazione, entro venerdì 14 marzo, dell‘offerta vincolante di Air France-Klm (AIRF.PA). Secondo gli operatori il titolo risente positivamente dei commenti di ieri del leader del centro destra Silvio Berlusconi che ha fatto capire di non essere contrario all‘eventuale cessione ai francesi a patto che Alitalia rimanga una compagnia in grado di rispondere alle esigenze di trasporto del Paese.

* Resiste alle vendite (+2,3%) anche PRYSMIAN (PRY.MI), tonica già ieri. Dalle sale operative si limitano a ricordare che domani la società di cavi diffonderà i risultati e potrebbero esserci aspettative su dividendo e outlook.

* In coda al paniere principale, L‘ESPRESSO ESPI.MI lascia sul terreno il 4,5%, reduce da un forte balzo messo a segno ieri.

* Anche TELECOM ITALIA (TLIT.MI) si mangia il progresso della vigilia e chiude in calo del 3,7% nel giorno del Cda sui conti e in attesa della presentazione domani al mercato del piano strategico.

* Venduta AUTOGRILL (AGL.MI) su cui, secondo un trader, potrebbero pesare i timori di recessione negli Usa dove la società è presente.

* Bancari in lettera in tutta Europa, con lo Stoxx di settore .SX7P in calo del 2,8%. BANCO POPOLARE BAPO.MI scende del 3,8%, anche a seguito del declassamento di Credit Suisse. Ribassi intorno al 3% per POP MILANO PMII.MI e UNICREDIT (CRDI.MI).

* FIAT FIA.MI realizzata si muove poco sopra i 13 euro, cedendo il 3%. Negativo il settore europeo .SXAP, -1,4%.

* In territorio positivo titoli più difensivi come ENEL (ENEI.MI) e TERNA (TRN.MI). In Europa è tra i pochi stoxx positivi quello delle utility .SX6P.

* Tra i minori brilla con un rialzo di quasi il 7% AS ROMA (ASR.MI) che ieri ha superato gli ottavi di finale di Champions League.

* Balzo di circa il 20% per INVESTIMENTI E SVILUPPO IES.MI che ha confermato stamani di avere allo studio una eventuale aggregazione con Banca MB.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below