6 febbraio 2008 / 08:37 / 10 anni fa

Borsa Milano positiva, qualche acquisto su banche, giù Tenaris

MILANO (Reuters) - La borsa di Milano si rafforza nella mattinata in attesa degli Stati Uniti dove i futures sugli indici hanno segno leggermente positivo. Il futures sul Dow sale dello 0,3%, quello sul Nasdaq dello 0,2%.

<p>Il logo della borsa di Milano, tratto dal sito della societ&agrave;. REUTERS/HO</p>

“La volatilità è ancora molto alta”, dice una dealer. “Quello che si può tentare sono operazioni di piccolo cabottaggio. Per quanto riguarda il mercato nel suo complesso, si prevedono nuovi newsflow negativi, ma allo stesso tempo su alcuni titoli abbiamo valutazioni interessanti”.

Alle 13,15 l‘indice delle blue chip S&P/Mib sale dello 0,52%, il Mibtel dello 0,37%. Volumi a 2,2 miliardi circa.

* Bancari meglio del settore in Europa. I titoli sono quelli più venduti quando si riaccendono i timori che gli effetti negativi della crisi subprime non siano terminati. “I principali istituti italiani sono difensivi da questo punto di vista, a partire da Unicredito e Intesa”, dice un dealer.

* UNICREDIT sale dello 0,7%, INTESA SANPAOLO dell‘1% da -0,46% dell‘Euro Stoxx di settore. Un dealer cita voci di interesse da parte dell‘istituto di Bazoli per le attività in Europa dell‘est di SocGen. “Non mi sembra però una notizia in grado di sostenere le quotazioni”, dice. Societe Generale alla borsa di Parigi guadagna quasi il 7% su rinnovate speculazioni di una possibile offerta da parte di Hsbc. La stampa scrive oggi che Intesa Sanpaolo presenterà oggi o domani richiesta di quotazione della newco per gli immobili non strategici.

* MEDIOLANUM perde il 2,4%, ma sui dati dei fondi, che a gennaio hanno registrato deflussi per 19 miliardi.

* LUXOTTICA in calo (-1,5%) in vista dell‘incontro con gli analisti di domani negli Stati Uniti. “Il mercato sembra scontare una situazione meno rosea delle previsioni”, dice un dealer. LVMH è stabile dopo il calo del 2% dopo la diffusione dei risultati 2007.

* Pesante TENARIS (-4%), che prosegue la correzione di ieri. Gli operatori citano qualche timore di debolezza sulle prospettive future.

* FIAT torna nel terreno negativo (-1,1%) dopo una mattinata volatile. Ieri ha perso il 6% di ieri sul downgrade di JP Morgan. Il settore auto in Europa perde l‘1,9%.

* PRYSMIAN in ribasso (-1,5%), corregge dopo i recenti rialzi.

* In terreno positivo ALITALIA (+0,8%), ma incerta in attesa di chiarimenti su cosa succederà al progetto di privatizzazione.

* Bene TELECOM ITALIA (+1,2% da +0,8% dell‘Euro Stoxx di settore) grazie anche ai risultati di France Telecom. Restano sullo sfondo le incertezze legate a come verranno affrontati gli investimenti per la rete di nuova generazione. Sulla separazione della rete il management ha adottato da qualche settimana una linea “prudente”, che, secondo alcuni dealer, è legata alla situazione politica.

* TISCALI balza del 6%, dopo il netto calo di ieri. Sul titolo gioca in positivo l‘operazione Microsoft-Yahoo e il fatto che sia comunque un operatore, considerato da diverso tempo una possibile preda.

* Positiva MEDIASET (+1,7%) dopo il netto calo di ieri e l‘andamento altalenante delle ultime sedute.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below