5 marzo 2008 / 16:49 / tra 10 anni

Borsa Milano chiude in buon rialzo, S&P/Mib guadagna oltre 2%

MILANO, 5 marzo (Reuters) - Piazza Affari rimbalza con decisione, sostenuta nel pomeriggio da una lettura migliore delle attese dell‘ultima indagine Usa sulla fiducia del terziario che ha dato slancio alle borse europee e a Wall Street.

Dopo varie sedute in rosso oggi gli acquisti si riversano in modo diffuso su quasi tutto il listino e anche a livello europeo molti indici settoriali mostrano guadagni superiori al 2%.

Il Mibtel .MIBTEL chiude in rialzo del 2,31%, l‘S&P/MIB .SPMIB del 2,44%, l‘Allstars .ALLST dell‘1,44%.

Restano un passo indietro gli altri mercati azionari europei, con il benchmark FtsEurofirst 300 .FTEU3> in progresso dell‘1,6%.

Volumi nel finale per circa 4,3 miliardi di euro.

* Seduta sulle montagne russe per ALITALIA AZPIa.MI che, dopo essere stata anche sospesa al ribasso, chiude in progresso di oltre il 3%. Il mercato sta evidentemente soppesando le dichiarazioni del leader della Pdl Silvio Berlusconi che ieri ha detto che l‘Italia non deve rinunciare alla compagnia di bandiera, mentre Air France il 10 marzo riunirà il cda sulle trattative in esclusiva.

* Brillano alcuni gruppi industriali come FINMECCANICA SIFI.MI, TENARIS (TENR.MI) e PIRELLI PECI.MI con progressi intorno al 5-6%. Rimbalza FIAT FIA.MI con un +3,6% a 13,532 euro.

* L‘ESPRESSO ESPI.MI guida l‘S&P/Mib con un rialzo di oltre il 6% tra media europei ben intonati. Sempre nel settore RCS (RCSM.MI) mette a segno un +3,6%.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI), volatile, termina in rialzo del 3,3% in un clima di attesa per il piano industriale che sarà presentato venerdì.

* Tra gli altri telefonici FASTWEB FWB.MI guadagna l‘1% sulla scia delle dichiarazioni della controllante Swisscom secondo cui nessuna decisione è stata presa sul delisting. TISCALI (TIS.MI) chiude a +2,4%, sotto i massimi, dopo che Swisscom si è detta interessata al consolidamento in Italia ma ha precisato che le voci sull‘isp sardo sono pura speculazione.

* Il rialzo del greggio sostiene i petroliferi, con ENI (ENI.MI) in progresso del 4% circa. Sugli scudi ERG (ERG.MI) che balza di oltre il 9%.

* Tra le utility, sotto tono in tutta Europa con lo Stoxx .SX6P a +0,7%, si segnalano cali contenuti per A2A (A2.MI) e SNAM RETE GAS (SRG.MI).

* Fuori dal paniere principale vola DAMIANI (DMN.MI) con un +9,5%.

* Debutto negativo per la matricola MOLMED (MLMD.MI) che dopo un minimo a 1,9925 chiude in calo del 3% circa a 2,086 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below