5 dicembre 2007 / 10:23 / tra 10 anni

Borsa Milano prosegue rally con costruzioni,telefonici, petrolio

MILANO, 5 dicembre (Reuters) - Dopo le ultime due sessioni di ribassi, prende forza il rimbalzo a Piazza Affari grazie agli acquisti su telefonici, costruzioni e petroliferi.

Si tratta di un rally essenzialmente tecnico, suggeriscono gli operatori, in un mercato che coglie l‘occasione per riposizionarsi su alcuni settori.

“Non ci sono delle vere notizie market movers. Il mercato ha voglia di rimbalzare” osserva un trader.

Alle 11,10 l‘S&P/Mib .SPMIB segna un rialzo dello 0,98%, il Mibtel .MIBTEL avanza dell‘1,05%, mentre il paniere Allstars .ALLST guadagna lo 0,94%. Volumi per 1,4 miliardi di euro circa.

* IMPREGILO IPGI.MI balza del 3,8% recuperando le perdite della vigilia grazie alla notizia sull‘aggiudicazione, a capo di un raggruppamento di imprese, della gara per la Pedemontana Veneta.

“E’ una notizia certamente positiva per il titolo con effetti accrescitivi sul fair value”, secondo un trader.

* Spicca l‘ampio movimento di rialzo di TELECOM ITALIA (TLIT.MI) (+2,6% a 2,23 euro) sulla decisione di Goldman Sachs di rimuovere il titolo dalla lista “sell” paneuropea e di alzare il giudizio a “neutral”.

“Dopo molti tentativi falliti Telecom è finalmente riuscita a rompere i 2,20 euro grazie a Goldman che al momento sembra mettere fine alle continue vendite del titolo”, osserva un trader.

Secondo l‘operatore Telecom beneficia inoltre di uno “switch ai danni di France Telecom”, in calo per la delusione del mercato sui target annunciati oggi, in linea con le previsioni. Telecom trascina anche FASTWEB FWB.MI (+2,7%) e TISCALI (TIS.MI) (+2%)

* Acquisti su ALITALIA AZPIa.MI (+2,39%) alla vigilia del termine fissato per la presentazione delle proposte di acquisto.

* Rimbalzi anche per STM (STM.MI) insieme ai cementieri ITALCEMENTI ITAI.MI e BUZZI (BZU.MI), e a FIAT FIA.MI quest‘ultima pesante ieri per i dati sulle immatricolazioni, giudicati deludenti, e per la mancata introduzione in Finanziaria della rottamazione delle auto inquinanti.

* Rialzo tra i petroliferi sulla scia dei progressi del greggio dopo l‘annuncio che l‘Opec ha deciso di mantenere la produzione di petrolio invariata. SAIPEM (SPMI.MI) sale del 2% e ENI (ENI.MI) dell‘1,2%.

* Restano al palo i finanzari ed editoriali. In leggero calo POP MILANO PMII.MI, piatte UNIPOL (UNPI.MI) e GENERALI(GASI.MI). In recupero BANCO POPOLARE BAPO.MI dopo le perdite di ieri.

* Fuori dall‘S&P/Mib sale di oltre il 4% TREVI (TFI.MI) dopo l‘annuncio di un accordo di joint venture de 200 milioni di dollari in Arabia Saudita. AEDES (AEDI.MI) sale del 4,2% dopo l‘annuncio del piano industriale 2008-2010 ieri.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below