4 dicembre 2007 / 12:20 / 10 anni fa

Borsa Milano cede 1% circa, pesante Banco Popolare,peggiora Fiat

MILANO, 4 dicembre (Reuters) - Gli indici della borsa milanese cedono circa un punto percentuale, minimi di seduta, in un panorama europeo in cui vengono vendute pesantemente le auto. Sempre sotto pressione i titoli finanziari.

“C’è una generale debolezza sul mercato, si accendono nuovi timori ora sulle carte credito”, spiega un operatore.

Intorno alle 13 l‘indice S&P/Mib .SPMIB cede lo 0,98%, il Mibtel .MIBTEL l‘1%, mentre il paniere Allstars .ALLST segna un ribasso dell‘1,15%. Volumi per 2,4 miliardi di euro. Wall Street attesa negativa, con futures su S&P 500 SPZ7 in calo dello 0,42%.

* Peggiora BANCO POPOLARE BAPO.MI penalizzato, dicono i trader, da dichiarazioni rese a una agenzia di stampa stamani dal presidente Carlo Fratta Pasini, in cui ventilava la possibilità di rivedere al ribasso i target 2007. Avvicinato dai giornalisti a margine di un convegno, il presidente non ha voluto commentare. Negativa fin dall‘avvio anche la partecipata BANCA ITALEASE BIL.MI.

* Vendite generalizzate sui finanziari. UNICREDIT (CRDI.MI) cede il 2%, in Europa il comparto bancario è tra i peggiori con un calo del 2,6% .SX7P.

* Si aggrappano a qualche acquisto ancora i difensivi, come TERNA (TRN.MI), ENEL (ENEI.MI), ENI (ENI.MI) e SNAM (SRG.MI).

* Male anche il comparto cemento e costruzioni, con IMPREGILO IPGI.MI che subisce prese di profitto dopo il recupero del 3,5% della vigilia.

* TELECOM (TLIT.MI) tiene la parità, in linea con il settore europeo, dopo la nomina ufficiale ieri di Franco Bernabè e Gabriele Galateri di Genola ai vertici del gruppo.

* FIAT FIA.MI peggiora sotto i 18 euro dopo immatricolazioni a novembre giudicate dal mercato deludenti e per la mancanza di un accordo in Finanziaria sulla rottamazione delle auto inquinanti.

* Venduto il lusso su cui oggi si è espressa Deutsche Bank, tagliando diversi target price, tra cui BULGARI BULG.MI, TOD‘S (TOD.MI), SAFILO (SFLG.MI) e LUXOTTICA (LUX.MI).

* Pesante GEMINA GEMI.MI che subisce ancora il taglio di rating da parte di S&P’s della controllata Adr.

* Prosegue la corsa di COBRA COBRA.MI. “E’ un rimbalzo, il titolo a marzo valeva 10 euro”.

* Forti acquisti sulle risparmio di PIRELLI&C PECIn.MI grazie al Sole 24 Ore che ipotizza per questa categoria di titoli una cedola di almeno 0,227 euro per azione.

* COIN GCN.MI sale di oltre il 2%. Domani Cda sul terzo trimestre.

* IPI AIMI.MI prosegue il movimento di correzione dopo che ieri ha lasciato sul terreno il 7% circa. Nei giorni scorsi il titolo era balzato sulle speculazioni legate all‘ingresso di nuovi soci.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below