3 dicembre 2007 / 17:09 / 10 anni fa

Borsa Milano chiude negativa in mercato incerto, male finanziari

MILANO, 3 dicembre (Reuters) - Piazza Affari archivia la prima seduta di dicembre in rosso, amplificando leggermente il calo nel finale a braccetto con le altre piazze finanziarie europee.

In una seduta scarna di storie importanti, a guidare i corsi dei listini sono stati i movimenti tecnici, in particolare le prese di beneficio dopo il rally degli ultimi tre giorni.

“Pochi gli spunti, il mercato continua ad essere volatile. Consolidiamo il recupero dell‘altra settimana”, dice un trader.

In un contesto nervoso a suscitare l‘interesse degli investitori sono stati quei titoli a media e piccola capitalizzazione che hanno sofferto maggiormente nell‘ultimo periodo.

Tra i singoli settori si distinguono in negativo i bancari. “Le banche sono particolarmente sotto pressione oggi, ma Unicredito tiene”, commenta un altro operatore.

L‘azionario globale viene da un mese deludente, su cui hanno pesato fattori quali l‘apprezzamento di petrolio ed euro, le tendenze dell‘inflazione, il calo degli utili aziendali e la crisi dei mutui subprime.

L‘indice S&P/Mib .SPMIB chiude in ribasso dello 0,4%, il Mibtel .MIBTEL dello 0,35%, mentre il paniere Allstars .ALLST segna un marginale progresso dello 0,09%. Volumi per circa 3,95 miliardi di euro.

* Delle big del comparto bancario si salva solo Mediobanca (MDBI.MI), con un rialzo dello 0,71% a fronte di un indice europeo DJ Stoxx .SX7P debole (-0,53%). Riesce a tenersi a ridosso della parità Unicredito (CRDI.MI) (-0,05%), che sull‘anno ha lasciato sul terreno il 12,4%.

* Tra le blue chip si mette in luce TERNA (TRN.MI). Pur vanificando parte dei guadagni iniziali, il titolo chiude in rialzo dell‘1,64% con volumi raddoppiati rispetto alla media su trenta giorni. A favorire la società proprietaria degli elettrodotti italiani l‘operazione di acquisto delle società brasiliane Goiana e Patesa.

* Maglia nera dell‘S&P/Mib UNIPOL (UNPI.MI) (-4,15%), vittima di prese di beneficio dopo i recenti guadagni favoriti da attese di dividendo straordinario.

* In controtendenza Alitalia AZPIa.MI con un rimbalzo dello 0,5%, mentre prosegue il recupero di IMPREGILO IPGI.MI (+3,57%), un titolo caratterizzato da un‘alta volatilità.

* Pesante SAIPEM (SPMI.MI) (-2,25%), battuta dal benchmark europeo di settore .SXEP (-0,38%). Oggi la società si è aggiudicata un contratto da 1,4 miliardi di dollari per la realizzazione del progetto onshore Qafco 5 in Qatar.

* Fuori dall‘S&P/Mib ben intonata con volumi superiori alla media giornaliera PIRELLI RE (PCRE.MI) (+2,41%). Piace al mercato la notizia secondo cui la società immobiliare potrebbe chiudere molto a breve con RREEF, gruppo Deutsche Bank (DBKGn.DE), un accordo per acquistare una quota degli immobili Arcandor (AROG.DE), società proprietaria del marchio della grande distribuzione Karstadt. Il titolo è in calo del 44,4% sull‘anno.

* Dopo un debutto ben intonato, girano in negativo BANCA ITALEASE BIL.MI e l‘azionista di riferimento BANCO POPOLARE BAPO.MI. Venerdì si è chiuso l‘aumento di capitale di Italease, mentre sul mercato c’è attesa per l‘arrivo di un nuovo socio nel gruppo specializzato in leasing.

* Continua l‘andamento altalenante di IPI AIMI.MI. Balzato in modo consistente la settimana scorsa sulle speculazioni legate all‘ingresso di nuovi soci, il titolo, caduto vittima delle prese di profitto già venerdì scorso, cede il 7,34%.

* Denaro su alcune small e mid cap che “si stanno riprendendo perché nell‘ultimo periodo hanno subito molto”, spiega un operatore. Tra le migliori HERA (HRA.MI), SOPAF SPFI.MI, IT HOLDING ITH.MI, IMMOBILIARE LOMBARDA IMLO.MI, CARRARO (CARRA.MI), COBRA COBRA.MI, CPS (CSP.MI), FIERA MILANO (FIMI.MI), CENTRALE LATTE TORINO CLT.MI e STEFANEL (STEP.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below