3 aprile 2008 / 07:54 / tra 10 anni

Borsa Milano chiude poco mossa una seduta tecnica

<p>Trader al lavoro. REUTERS/Alex Grimm</p>

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude poco mossa una seduta incerta e contraddistinta sostanzialmente da movimenti tecnici.

“Abbiamo di fronte un mercato molto tecnico e poco fondamentale. Si cercano le storie con più valore, chi distribuisce dividendi ma i rialzi non sono convinti”, commenta un operatore.

“C’è grande speculazione e molti preferiscono stare alla finestra”, aggiunge.

Il Mibtel ha ceduto lo 0,19%, l‘S&P/MIB lo 0,11%, l‘Allstars lo 0,43%. Volumi per 4,6 miliardi di euro.

* Nel pomeriggio si rafforza A2A su ricoperture. “Rimane comunque una delle maggiori utility e anche gli investitori esteri la guardano”, spiega un trader. Utility positive anche in Europa, mentre il denaro coinvolge anche altri titoli italiani dell‘energia.

* FIAT positiva. Anche questo titolo rimbalza dopo i ribassi delle ultime due sedute e grazie all‘upgrade di Morgan Stanley a “overweight”.

* SEAT chiude bene ma sotto i massimi di sessione. Il mercato non sembra dar peso alla precisazione della società che ha dichiarato di non avere elementi per suffragare le ipotesi fatte dalla stampa in questi giorni su delisting o rinnovo del management.

I trader spiegano i recenti rialzi del titolo anche con il rientro dallo scoperto da parte degli investitori.

* Realizzi fisiologici sulle BANCHE con lo stoxx europeo del settore che cede oltre il 2%. In controtendenza BANCO POPOLARE, che recupera dopo le recenti forti perdite seguite alla diffusione di risultati deludenti.

* Il mercato riscopre ATLANTIA, trascurata nelle fasi di rimbalzo del mercato.

* Per contro, nel paniere principale ci sono stati realizzi sui titoli costruzioni e immobiliari comprati nei giorni scorsi sulla notizia dell‘assegnazione di expo 2015 a Milano. BUZZI cede oltre il 4%, ITALCEMENTI più del 2%.

* Pesantemente realizzata anche STM, ieri salita del 5% sulla scia dell‘annuncio di un programma di buy back.

* Fuori dall‘S&P/MIB GEMINA è in pesante lettera. Il mercato teme che lo stop al negoziato Alitalia-Air France possa avere ripercussioni sugli scali romani gestiti da Adr, controllata Gemina. Debole anche SAVE.

* TISCALI è tornata a correre. I trader citano la ripresa delle speculazioni sulle ipotesi di cessione degli asset della Gran Bretagna. il Times oggi cita fra i pretendenti la britannica carphone Warehouse.

* Ben comprata la ROMA sul ritorno di indiscrezioni di cordate di investitori interessate e rilevare il club giallorosso. Oggi un quotidiano parla anche del magnate George Soros.

* FIERA MILANO sospesa al rialzo anche oggi, ancora sull‘euforia per l‘assegnazione dell‘Expo 2015 a Milano.

* ALITALIA è rimasta sospesa tutto il giorno in attesa di un comunicato dopo il naufragio delle trattative con Air France.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below